La top-10 dei migliori spot pubblicitari sulla NBA!

La top-10 dei migliori spot pubblicitari sulla NBA!

La NBA ha sempre cercato di essere un passo avanti e, per la maggior parte della sua storia, ce l’ha fatta, anche grazie a spot pubblicitari che hanno scritto (e riscritto) una parte della storia della televisione americana, rilanciando continuamente l’immagine della Lega professionistica più famosa del mondo. Grandi brand sportivi e non hanno utilizzato la visibilità di alcuni grandissimi interpreti di questo sport per mettere in piedi pubblicità storiche.

Ecco la (nostra) top-10!

 

10. JORDAN vs. JORDAN (2003)

Un Michael Jordan vicino al ritiro si sta allenando in palestra, quando si apre una porta dalla quale entra un altro Michael Jordan, quello del 1987. Inizia una sfida in cui lottano esperienza contro fame, atletismo e strapotere fisico contro saggezza e astuzia, finte spalle a canestro contro penetrazioni da fuori area. A fine sfida dopo una stoppata del Michael 39enne, mentre i due sono a bordo campo a bere Gatorade, a sorpresa compare un giovanissimo MJ in maglia North Carolina.

 

9. “WHERE AMAZING HAPPENS” (2007)

Per l’inizio della stagione 2007-08 la NBA rilascia una serie di pubblicità intitolata proprio “Where Amazing Happens”. Saranno le mani di Carly Comando sul piano, saranno le immagini in slowmotion o, forse, le frasi riportate sullo schermo, ma ognuno di questi spot sembra un piccolo capolavoro.

 

 

8. NIKE FREESTYLE (2001)

Vince Carter, Jason Williams, Baron Davis, Rasheed Wallace, Darius Miles e Lamar Odom che ricreano con il suono del pallone ed insieme ad alcuni professionisti dello streetball la celebre “Planet Rock” degli Afrika Bambaataa & The Soul Sonic Force. Skills, sneakers e giocatori NBA. In questa pubblicità c’è tutto.

 

7. “LET YOUR GAME SPEAKE” (2006)

Michael Jordan ha influenzato un’intera generazione (forse di più) di giocatori che, nel corso degli anni, hanno provato in ogni modo ad imitarlo: c’è questo concetto alla base di questo spot Nike. Una pubblicità in cui non ci sono parole e nel quale dei ragazzi imitano alcune delle azioni più celebri della leggenda dei Chicago Bulls, l’ultimo è un bambino che segna un canestro esultando con la famosa “The Shrug” proprio sotto gli occhi di Michael Jordan.

 

6. “TOGETHER” (2014)

Nel 2014, dopo la sconfitta alle Finals contro gli Spurs, LeBron James decide di tornare da suoi Cavs con un unico obiettivo: portare un anello a Cleveland. Sulle sue spalle c’è un intera franchigia, un’intera città, un intero Stato. Un’idea presa e trasposta in immagini in bianco e nero dalla Nike. Tutti insieme. Together.

 

5. “I AM NOT A ROLE MODEL” (1993)

Una delle pubblicità più controverse della Nike per uno dei personaggi più complessi della storia NBA. Uno spot breve in cui Charles Barkley parla del fatto di non dover essere un modello di comportamento per i ragazzi che lo guardavano dalla tv solo per il fatto che fosse capace di schiacciare un pallone nel canestro. “I am not a role model. I’m not paid to be a role model. I’m paid to wreak havoc on the basketball court. Parents should be role models. Just because I dunk a basketball, doesn’t mean I should raise your kids.”

 

4. “TELL ME” (1995)

Uno schiaffo alle critiche e l’inizio della seconda parte della carriera agonistica del più grande di sempre. Trenta secondi in cui MJ corre verso il canestro e si esibisce nella sua schiacciata più celebre. In sottofondo, la sua voce: Challenge me. Doubt me. Disrespect me. Tell me I’m older. Tell me I’m slower. Tell me I can no longer fly. I want you to”.

 

 

3. THE SHOWDOWN (1993 e 2010)

Durante l’intervallo del Superbowl XXVII del 1993, viene mandata in onda una pubblicità della McDonald in cui Michael Jordan – in versione Principe di Bel Air – e Larry Bird si sfidano sul campo per chi debba mangiare il Big Mac e la patatine di MJ, unica regola: “No dunking”. Uno spot che ebbe grandissimo impatto all’epoca e che, quindi, è stato ripreso 17 anni dopo, sempre dalla McDonald che, questa volta, chiamò Dwight Howard e LeBron James, ancora una sfida per Big Mac e patatine, questa volta di LBJ, ma questa volta con regole diverse: “No jump shot” e con un ospite speciale alla fine.

 

2. “FAILURE” (1997)

“I’ve missed more than 9000 shots in my career. I’ve lost almost 300 games. 26 times I’ve been trusted to take the game winning shot and missed. I’ve failed over and over and over again in my life. And that is why I succeed”. La voce e le parole di Michael Jordan per uno degli spot Nike più riusciti di sempre.

 

1. “FOREVER” (2011)

La stagione 2011-2012, a causa della serrata dell’Associazione Giocatori, cominciò in ritardo rispetto al solito. Un’attesa che, però, servì ai creativi della NBA per creare uno dei migliori spot di sempre: volete vedere Magic Johnson che passa la palla a Kobe? Derrick Rose e Michael Jordan in maglia Bulls che si complimentano? Tim Duncan a colloquio con Bill Walton? Charles Barkley che lotta a rimbalzo con Carmelo Anthony? In questa pubblicità c’è tutto. Il passato e il presente. Leggende di ogni epoca che giocano sullo stesso parquet. Tutto con una colonna sonora da brividi. Forever.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *