Le squadre con più assist in una sola partita!

Le squadre con più assist in una sola partita!

Se c’è una voce statistica che esprime al massimo il concetto di squadra è quella dell’assist: l’arte del far sì che un proprio compagno riesca a segnare il più comodamente possibile.

Ci sono squadre che, più di altre, hanno elevato questo concetto al massimo, facendolo per una stagione, per un mese o anche per una singola partita.

Ecco, allora, le squadre con il maggior numero di assist nel corso di un singolo incontro.

 

45 ASSIST

Sono 8 le squadre capaci di mettere a referto 45 assist in una singola partita:

  • Los Angeles Clippers (28 dicembre 1989): Grant (20), Harper (8), Smith (5), River e Norman (2), Wolf, Benjamin, Young e Manning (1).
  • Boston Celtics (7 febbraio 1990): Bird (12), Smith (9), Bagley (6), Lewis (5), Gamble (4), Smith (3), Parish e McHale (2), Kleine e Paxson (1).
  • Atlanta Hawks (1° aprile 1990): Rivers (16), Battle (8), Wilkins (6), Malone, Levingston e Volkov (3), Smith (2), Willis, Long, Webb e Ferrell (1).
  • Portland Trail Blazers (17 novembre 1990): Porter (9), Kersey e Robinson (8), Drexler e Ainge (6), Young (4), Williams (3), Abdelnaby (1).
  • Chicago Bulls (4 dicembre 1990): Pippen (11), Jordan e Armstrong (7), Paxson (5), Grant, Hopson e Levingston (3), Cartwright, Perdue e King (2).
  • Cleveland Cavaliers (8 marzo 1993): Brandon (11), Daugherty (8), Battle (7), Nance e Ferry (5), Williams (4), Ehlo (3), Wilkins (2).
  • Golden State Warriors (1° aprile 1994): Owens e Jennings (11), Mullin (8), Webber (4), Sprewell, Johnson, Grayer, Grant e Buechler (2), Houston (1).
  • Golden State Warriors (5 dicembre 2016): Curry (11), Green (10), Pachulia e McCaw (5), Durant (4), Clark (3), Iguodala e Livingston (2), Thompson, McGee e West (1).
Immagine
I Boston Celtics 1989/90.

 

46 ASSIST

Un assist in più, 46, per tre squadre:

  • Orlando Magic (20 febbraio 1995): Hardaway e Shaw (8), O’Neal e Royal (6), Anderson e Scott (5), Grant (4), Bowie (2), Turner e Thompson (1).
  • Milwaukee Bucks (10 gennaio 2000): Cassell (12), Allen (8), Workman (6), Thomas e Del Negro (5), Manning (4), Robinson (3), Johnson, Williams e Traylor (1).
  • Golden State Warriors (1° dicembre 2017): Curry e Green (10), Durant (7), Thompson (5), Pachulia, McCaw e West (4), Casspi e Livingston (1).
Immagine
Shaq e Penny nei Magic del ’95.

 

47 ASSIST

Due le squadre che condividono il terzo gradino del podio a quota 47:

  • Phoenix Suns (29 novembre 1991): Johnson (10), Capman e Gminski (7), Gill (6), Gattinson e Leckner (5), Bogues, Newman e Curry (2), Grant (1).
  • Golden State Warriors (23 novembre 2016): Green (11), Curry (9), Durant e Iguodala (5), McCaw e West (4), Thompson, Pachulia, Livingston e Varejao (2), Clark (1).
Immagine
Curry, Durant e Thompson nei Warriors ’16.

 

49 ASSIST

Una sola squadra è al secondo posto della classifica di assist in un match: sono i Portland Trail Blazers che, qualche giorno prima di rifilarne 45 ai Nuggets, il 13 novembre 1990, ne rifilarono 49 ancora una volta alla franchigia del Colorado, grazie alle prestazioni di Porter (13), Drexler (12), Kersey (6), Ainge e Robinson (5), Young (3), Williams e Duckworth (2), Bryant (1).

Immagine
Clyde Drexler, volto dei Blazers anni ’90.

 

50 ASSIST

Al primo posto per assist forniti in una singola partita, ci sono i Phoenix Suns: le vittime furono, per l’ennesima volta i Denver Nuggets (non irresistibili in difesa in quel periodo) che, il 10 novembre 1990, si videro battere con il terzo punteggio più alto di tutti i tempi (173-143). Gran parte del merito va anche ai 50 assist sfornati dalla squadra di coach Fitzsimmons: merito della grande partita di Johnson (17), Majerle (13), Hornacek (7), Battle (5), Chambers e Perry (3), Ceballos (2).

Risultato immagini per kevin johnson phoenix suns
Johnson e Hornacek nei Suns del 1990.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *