Philadelphia e Dallas su Danilo Gallinari

Philadelphia e Dallas su Danilo Gallinari

La stagione degli Oklahoma City Thunder era iniziata senza pretese e con la volontà sia di far crescere i giovani sia di mettere in mostra i pezzi pregiati del roster per poi provare a massimizzarne la vendita.

Il progetto, però, sta andando meglio del previsto, dato che, al momento, OKC è al settimo posto nella Western Conference, con un record di 26-19 (a due vittorie e mezzo dal quinto posto dei Mavs e con cinque di vantaggio sull’ottavo degli Spurs). Ecco, allora, che i Thunder si trovano nella ‘scomoda’ situazione di non sapere se tener fede al progetto iniziale o se cambiarlo in corsa per arrivare ai play-off, obiettivo difficilmente immaginabile a inizio stagione, ma che, ora, sembra raggiungibile.

Uno di quei già citati pezzi pregiati del roster di coach Donovan è Danilo Gallinari: il numero 8 sta vivendo una grande stagione sulla falsa riga di quella 2018-19, girando a 19.1 punti (secondo miglior scorer della squadra) e 5.8 rimbalzi con il 41% dall’arco (è 13esimo nella Lega per triple segnate) e il 90% ai liberi in 38 partite stagionali.

Un profilo tecnico che potrebbe fare comodo a tante franchigie che, infatti, hanno chiesto più volte informazioni ai Thunder: al momento le due squadre più interessate sembrano essere i Philadelphia 76ers e i Dallas Mavericks, come riportato da Kevin O’Connor in un pezzo per The Ringer.

A Phila, il Gallo darebbe una dimensione perimetrale che al momento manca un po’, visto che i Sixers sono 16esimi per percentuale dall’arco e 20esimi per triple segnate, con l’aggiunta di un tiratore dall’arco che possa massimizzare la presenza sul campo di un rim-runner e gran passatore come Simmons. 76ers che, comunque, riuscirebbero anche a coprire le carenze difensive del giocatore ex-Clippers, vista la presenza in campo di personale capace di impattare nella propria metà campo (Phila è seconda nella Lega per punti concessi).

A Dallas, invece, Gallinari potrebbe trovare sicuramente la sua dimensione offensiva ideale, grazie alla presenza di un giocatore come Doncic capace di attaccare in maniera efficiente anche una difesa schierata. Dallas, infatti, al momento è la squadra con più triple segnate in stagione e il Gallo potrebbe inserirsi bene in un sistema molto simile a quello attuale dei Thunder, prendendo di fatto i minuti rimasti vacanti per l’infortunio di Dwight Powell.

Rimangono dubbi su quelle che saranno le offerte che le due squadre potrebbero far trovare sul tavolo di Sam Presti, il quale dovrà decidere se cercare di cavare qualcosa da Gallinari – che diventerà free-agent il 1° luglio, dopo il suo ultimo anno di contratto a $22 milioni – o massimizzare la sua presenza, per poi strappare un nuovo accordo a cifre più contenute quest’estate.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *