Partite da incubo: le peggiori sconfitte della storia NBA!

Partite da incubo: le peggiori sconfitte della storia NBA!

Nella notte i Golden State Warriors sono stati sconfitti per 142-96 dai Dallas Mavericks, la peggior sconfitta della franchigia dal 1973, quando i Warriors vennero umiliati dai Los Angeles Lakers nelle Finali della Western Conference, per 126-70.

Eppure c’è chi nella storia della Lega ha subito delle sconfitte ben più pesanti. Ecco, allora, i 5 maggiori scarti tra due squadre in una partita NBA.

 

5. Charlotte Hornets 140-79 Memphis Grizzlies (2018)

I punti di scarto con i quali gli Hornets un anno e mezzo fa batterono i Grizzlies furono 61. Mattatore della partita fu l’ormai ex-Charlotte, Kemba Walker, autore di 46 punti, il migliore di altri 5 giocatori in doppia cifra. Memphis condannata alla sconfitta dai soli 30 canestri messi a segno, contro i 49 della squadra di Michael Jordan.

 

4. Syracuse Nationals 162-100 New York Knicks (1960) e Golden State Warriors 153-91 Sacramento Kings (1991)

Due i casi in cui delle partite sono finite con 62 punti di scarto: la prima nel ’60 quando Syracuse nella notte di Natale battè New York grazie a 9 uomini in doppia cifra; il secondo caso è più recente con i Warriors che, sfruttando i 40 liberi tentati contro i 12 degli avversari, i 58 tiri dal campo messi a segno e i 4 giocatori sopra i 20 punti.

 

3. Los Angeles Lakers 162-99 Golden State Warriors (1972)

Arriviamo sul podio dove troviamo ancora i Warriors, battuti con 63 punti di scarto dai Los Angeles Lakers di Wilt Chamberlain: gialloviola capaci di arrivare a 69 canestri segnati dal campo, con 8 uomini in doppia cifra, contro i “soli” 40 dei giocatori della Baia.

 

2. Indiana Pacers 124-59 Portland Trail Blazers (1998)

Al secondo posto ci sono i 65 punti di scarto con i quali i Pacers nel ’98 batterono i Blazers di Rasheed Wallace: qui è stata la brutta prestazione offensiva di Portland a causare il margine di scarto visto che la squadra dell’Oregon non è mai riuscita a superare i 16 punti in un quarto.

 

1. Cleveland Cavaliers 148-80 Miami Heat (1991)

Il primo posto è per i 68 punti con cui gli Heat vennero sconfitti dai Cavs nel dicembre ’91: incredibile pensare che la sola panchina dei Cavs riuscì a segnare più punti degli interi Heat (86-80) con un ottimo 60% dal campo.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *