Un grande Ingram non basta: Pelicans battuti dai Nets di Irving

Un grande Ingram non basta: Pelicans battuti dai Nets di Irving

Sembra essere la stagione del riscatto per Brandon Ingram, quella iniziata da poco al servizio dei New Orleans Pelicans.

Nonostante i risultati di squadra non siano brillanti, l’ex-Lakers sta mettendo in piedi numeri interessantissimi – 25.9 punti, 7.1 rimbalzi e 4.3 assist di media in stagione – come dimostrato anche nell’ultima uscita stagionale: 40 punti (career-high), 5 rimbalzi, 5 assist e 2 rubate con un ottimo 17/24 dal campo per il numero 14 che, al rientro dall’infortunio, ci ha tenuto a far capire di essere in forma.

“Ho sbagliato un floater. Ho sbagliato un tiro al ferro. Ho sbagliato un jumper, Avrei potuto sicuramente fare meglio”, queste le parole di Ingram alla fine della partita, persa dai Pelicans per 135-125 con i Brooklyn Nets del solito Kyrie Irving.

Dello stesso parere anche coach Alvin Gentry che commenta cosi la sesta sconfitta stagionale dei suoi: “Abbiamo deciso di giocare solo 20 minuti su 48 e questo non ti porta alla vittoria. Dobbiamo trovare il modo di essere continui durante la partita”.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *