NBA, cambia la regola dei tiri liberi?

NBA, cambia la regola dei tiri liberi?

Non c’è spazio per i sentimentalismi ed i tradizionalisti. Questo è, almeno, il motto della Nba che, negli anni, ha apportato molte modifiche al proprio regolamento.

Ed è proprio in queste ore che sta facendo molto discutere la decisione di cambiare una delle regole più iconiche del basket giocato, ovvero quella sui tiri liberi da fallo sul tiro.

Secondo quanto riportato da ESPN, l’Nba sta infatti pensando di sperimentare in G League una nuova regola: che sia un fallo su un tiro da due punti o da tre, il giocatore in lunetta tirerà una sola volta. Ovviamente il valore del canestro cambierà alla tipologia di tiro effettuato, quindi se subisce fallo dentro l’area, il tiro libero varrà due punti, mentre se il fallo avviene aldilà della linea, il libero varrà tre punti.

La regola in questione rimarrebbe in vigore per l’intero arco della partita, eslcusi gli ultimi due minuti, nei quali si ritornerebbe alla solita modalità che tutti conosciamo. Una scelta dettata dalla necessità di accorciare il tempo degli incontri, che il più delle volte superano le due ore di gioco.

Claudio Rosa

21 anni, studente all'Università Cattolica del Sacro Cuore, aspirante giornalista ma giornalaio per passione, tifoso Lakers nel tempo libero ed amante occasionale dello stretch four.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *