NBA All-Decade Team: First Team

NBA All-Decade Team: First Team

Con la vittoria dell’anello da parte dei Toronto Raptors non più di due mesi fa si è conclusa un’altra decade di basket NBA. Ecco, allora, che in molti si stanno divertendo a creare i tre migliori quintetti degli ultimi dieci anni di pallacanestro d’oltreoceano e, quindi, anche noi abbiamo pensato di fare lo stesso.

Come doverosa promessa va ricordato che questa è una classifica soggettiva e che, inoltre, i giocatori sono stati selezionati tenendo conto delle regole di scelta valide anche per l’All-Star Game, due giocatori del backcourt e tre del frountcourt, soprassedendo sulle distinzioni tra playmaker, guardie, ali piccole, ali grandi e centri.

Due giorni fa abbiamo analizzato il nostro THIRD TEAM (che trovate -> CLICCANDO QUI <-), ieri si è parlato del SECOND TEAM (che trovate -> CLICCANDO QUI <-), mentre oggi è, finalmente, arrivato il turno del ALL-DECADE FIRST TEAM.

 

STEPHEN CURRY

Trovare un giocatore che abbia influenzato il basket recente come è riuscito al numero 30 dei Golden State Warriors è pressochè impossibile. Steph è riuscito a rivoluzionare totalmente il modo di concepire ed interpretare la pallacanestro, con una mole di triple messe a segno (anche da distanze impensabili) che non aveva avuto eguali nella Lega d’oltreoceano: 402 canestri dall’arco nella stagione 2015-16. Curry, con buona pace di Ray Allen e Reggie Miller, è al momento il miglior tiratore della storia, capace di riscrivere anche la concezione, costretta a turni di straordinario quando si trova di fronte il play della Baia. 2 volte MVP, 6 volte convocato per l’ASG, 6 volte nei migliori quintetti NBA, una volta miglior marcatore della Lega, 2 volte giocatore con più palle rubate e 5 volte giocatore con più triple, oltre ad una vittoria nello Skills Challenge ed una nel Three-Point Contest. E i Warriors? Golden State grazie alle magie di Steph è arrivata per 5 volte alle Finals vincendo 3 volte l’anello e superando anche il record di vittorie di squadra in una singola stagione, 73, una in più dei Bulls di MJ.

Risultati immagini per steph curry
Steph Curry.

 

JAMES HARDEN

Il suo stile di gioco potrà piacere o meno, ma è innegabile il fatto che in poche occasioni si sia vista una macchina da canestri come il Barba. Harden ha avuto una media di 29 punti a partita nelle ultime 4 stagioni, coronate dagli oltre 36 ad allacciata di scarpe dell’ultimo anno, quello in cui ha riscritto ogni tipo di record individuale, avvicinandosi a mostri sacri come Michael Jordan e Wilt Chamberlain. Pensare che, il 13 dei Rockets, aveva fatto il suo esordio come sesto uomo di lusso ad OKC, dove, oltre a sfiorare per l’unica volta il sogno anello, era stato anche votato proprio come Sixth Man of The Year nel 2012. Un titolo di MVP, 2 titoli di capocannoniere della Lega, una volta miglior assistman, due volte giocatore con più triple segnate, 7 volte convocato per l’ASG e 6 volte inserito nei migliori quintetti NBA. L’unica pecca? Proprio quel titolo che tutti gli altri quattro componenti di questo quintetto anno nella propria bacheca e che il Barba spera di aggiungervi presto.

Risultati immagini per james harden
James Harden.

 

KAWHI LEONARD

The Klaw non è mai stato insignito del premio di Most Improved Player of The Year, eppure la sua ascesa, in termini di miglioramenti stagione dopo stagione, hanno dell’incredibile. Kawhi è stato un buon giocatore di contorno, soprattutto nella metà campo difensiva, in un contesto oleato come quello Spurs, poi ne è diventato il go-to-guy, poi si è trasformato nell’ago della bilancia della franchigia texana, fino a diventare l’All-Star a tutto campo che conosciamo oggi. Tutto questo in 8 stagioni, quelle in cui si è trasformato forse nel giocatore attualmente più completo della Lega sui due lati del campo. Leonard è stato 2 volte Difensive Player of the Year, è andato per 3 volte all’ASG, è stato inserito 8 volte nei migliori quintetti NBA (3 negli All-NBA e 5 negli All-Defensive) e ha vinto 2 anelli, riuscendo ad essere votato, in entrambi i casi, MVP delle Finals.

Risultati immagini per kawhi leonard
Kawhi Leonard.

 

KEVIN DURANT

Se Curry è stato il miglior tiratore di questo decennio, Kevin Durant è stato, senza dubbio, il miglior attaccante, quello più completo, quello immarcabile, quello che non tira sotto al 50% dal campo dalla stagione 2011-12. Al neo numero 7 dei Brooklyn Nets, prima del 2016, anno di approdo ai Warriors, mancava solo l’anello per coronare una carriera pazzesca: di titoli, in tre anni, ne sono arrivati due, arricchiti da altrettanti titoli di MVP delle Finals, e dal rimpianto di non averlo potuto vedere nell’ultimo atto di quest’anno. C’è tanto altro, però nel decennio di KD: c’è un titolo di MVP della RS, ci sono 10 convocazioni per l’ASG (di cui è stato due volte MVP), ci sono 9 inclusioni nei migliori quintetti NBA e 4 titoli di miglior marcatore della Lega.

Risultati immagini per kevin durant
Kevin Durant.

 

LEBRON JAMES

Mancava solo uno spot e questo non poteva che essere del Re: chiunque sia voluto arrivare all’anello in questo decennio se l’è dovuta vedere con LeBron James e tutti coloro che sono in questo ideale quintetto hanno perso una Finale con lui: Leonard è stato battuto nel 2013, l’anno prima era toccato a Durant e Harden, 3 anni dopo toccherà a Steph Curry. Dal 2011 al 2018 non c’è stata una Finals nella quale il nome di LeBron non sia comparso, 8 di fila che, nonostante abbiano significato anche 5 sconfitte, assumono comunque i contorni di un’impresa che solo ai giocatori dei Celtics anni ’60 era riuscito. Probabilmente è sua anche l’impresa più incredibile degli ultimi 10 anni, insieme alla giocata più iconica, quella stoppata – The Block – che poi ha regalato ai Cleveland Cavs il primo anello della loro storia, quello della rivincita e quello della rimonta dal 3-1. Come si dice di solito in questi casi, i numeri offendono questo straordinario Campione, ma è bene ricordarli per rendersi conto di quello che è LBJ è riuscito a mettere in piedi nell’ultima decade: 2 volte MVP della RS, 10 volte convocato per l’All-Star Game (di cui è stato una volta MVP), 15 volte nei migliori quintetti della Lega (10 in quelli All-NBA e 5 in quelli All-Defensive), 3 anelli e 3 titoli di MVP delle Finals. Il decennio ha un solo padrone: LeBron James.

Risultati immagini per lebron james cleveland
LeBron James.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *