L’Italia lotta, ma cade: vince la Spagna 67-60, Azzurri fuori dal Mondiale.

L’Italia lotta, ma cade: vince la Spagna 67-60, Azzurri fuori dal Mondiale.

Si ferma al secondo turno l’avventura Mondiale dell’Italia: la Spagna vince 67-60 a Wuhan, nonostante una buona partita, soprattutto difensiva, degli Azzurri che, però, pagano la serata no al tiro, soprattutto di Marco Belinelli.

LA PARTITA – La palla a due vinta dalla Spagna con Marc Gasol danno il via al match. L’Italia parte subito fortissimo e, complice una grande difesa, un pazzesco Paul Biligha e una Spagna veramente troppo molle – Ricky Rubio perde 4 palloni (dei 7 complessivi) e Gasol non trova la via del canestro – va sul 15-5. Cambia tutto, però, con l’entrata di Sergio Llull: il giocatore del Real Madrid segna 7 punti e fa ripartire l’attacco spagnolo che con un parziale da da 13-3 impatta sul 18-18 con il quale si va al primo mini-riposo. Al rientro in campo si comincia a fare sul serio: la partita diventa molto fisica, cominciano ad arrivare i primi fischi (l’Italia non aveva commesso neanche un fallo nei primi 10 minuti) e la Spagna trova il primo vantaggio sul sul 25-24 con la bomba di Rudi Fernandez. Gli iberici provano un allungo, che li porta sul +4, ma l’Italia è brava a rimanere in partita, richiudere il gap e andare al riposo sul 31-30 con il canestro di Danilo Gallinari.

Dopo l’intervallo lungo la squadra di coach Scariolo rientra più convinta è arriva al massimo vantaggio della partita grazie a un grande Juancho Hernangomez – 10 punti nella terza frazione – sul +8, ma gli Azzurri ancora una volta reagiscono e con la coppia Gallinari-Della Valle vanno all’ultimo riposo sotto solo di 2. Gli ultimi decisivi 10 minuti vedono l’Italia partire bene e tornare addirittura in vantaggio sul 56-52 a 4 minuti dal termine; poi, però, finisce la benzina nel motore della squadra di Sacchetti, che non riesce più a trovare la via del canestro, con la Spagna che ne approfitta guadagnando tanti extra-possessi e andando in lunetta. La partita la chiude Marc Gasol che, ad un minuti dal termine, segna l’unico canestro dal campo della sua partita con la palla che beffardamente rimbalza sul ferro e sul tabellone prima di entrare. Finisce 67-60 per la Spagna che, quindi, con la Serbia si giocherà il primo posto nel girone.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *