Rivoluzione Warriors: via Durant e Iguodala, arrivano Russell e Cauley-Stein

Rivoluzione Warriors: via Durant e Iguodala, arrivano Russell e Cauley-Stein

Domenica i Golden State Warriors hanno ufficializzato l’arrivo in sign-and-trade di D’Angelo Russell alla corte di Steve Kerr con un contratto quadriennale da $117.3 milioni.

Quello che ha portato D-Lo in California è stato uno dei colpi più discussi della free-agency, viste le partenze in contemporanea di Kevin Durant, volato in direzione Brooklyn (proprio all’interno dell’affaire Russell), e di Andre Iguodala, atterrato in orbita Grizzlies. Eppure, quello dell’ex-Nets potrebbe essere stato un colpo non casuale messo a segno dal solito Bob Myers: l’ipotesi per Golden State di ritrovarsi senza niente all’inizio della uova stagione era, infatti, più che probabile ed ecco allora che il GM dei Warriors ha deciso di mettere le mani su un giocatore che potrebbe ritornare utilissimo tra non molto.

Russell, al di là del fit tecnico con le altre due guardie già presenti nel roster di Kerr, Steph Curry e Klay Thompson, potrebbe rivelarsi una pedina di scambio fondamentale tra qualche mese per permettere ai Dubs di arrivare ai veri obiettivi di mercato della stagione, visto che fino all’inizio del 2020 Thompson rimarrà fuori per infortunio e D’Angelo potrà mettere in mostra tutto il suo potenziale, soprattutto quando Curry avrà minuti di riposo in panchina.

A differenza di Durant e Iguodala, chi ha deciso di rimanere in California sono stati proprio Klay Thompson, premiato con $190 milioni di contratto in cinque anni, e Kevon Looney, convinto dal triennale da $15 milioni messo sul piatto dai Warriors; progetto sposato anche dall’ex-Kings Willie Cauley-Stein, che con un contratto annuale vicino al minimo salariale, prenderà il posto di DeMarcus Cousins all’interno delle rotazioni di GS per la prossima stagione.

Altri nuovi arrivi di minor caratura sono stati quelli di Alec Burks (annuale al minimo salariale), Omari Spellman (arrivato via trade dagli Hawks) e Glenn Robinson III (annuale al minimo salariale con player-option sul secondo).

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *