Westbrook-Thunder: sta per finire un’epoca? Miami alla finestra

Westbrook-Thunder: sta per finire un’epoca? Miami alla finestra

Russell Westbrook ha trascorso la sua intera carriera con gli Oklahoma City Thunder, ma il suo tempo con la franchigia che lo scelse alla numero 4 nel Draft del 2008 potrebbe essere terminato.

Del terzetto, formato da Durant e Harden, che condusse i Thunder alle Finals nel 2012 è rimasto solo lui, abbandonato da pochi giorni anche dal suo partner in crime, Paul George, partito alla volta di Los Angeles, sponda Clippers. Ecco allora che le ultime indiscrezione, riportate come al solito da Wojnarowski, vorrebbero Westbrook con le valigie in mano e con contatti piuttosto avviati con i Miami Heat.

Il problema è, naturalmente di problema finanzario, visto che l’ex MVP percepirà almeno $38 milioni in ognuna delle sue prossime quattro stagioni, e il salary-cap degli Heat è piuttosto intasato, nonostante la partenza di Whiteside e dei suoi $27 milioni.

Miami potrebbe abbinare Westbrook a Jimmy Butler, arrivato in sign-and-trade dai 76ers proprio quest’estate, per poter creare una nuova potenza nella Eastern Conference e dare nuova linfa ad una franchigia che ha vinto solo una serie di play-off da quando LeBron James ha deciso di lasciare South Beach per tornare a Cleveland.

Altra metà per RW potrebbe essere il Texas, direzione Houston, ma il binomio tecnico Harden-Westbrook sembra difficilmente percorribile.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *