Anthony Davis è un nuovo giocatore dei Los Angeles Lakers!

Anthony Davis è un nuovo giocatore dei Los Angeles Lakers!

Anthony Davis è ufficialmente un nuovo giocatore dei Los Angeles Lakers!

Il numero 23 arriva nella Città degli Angeli in cambio di Brandon Ingram, Lonzo Ball, Josh Hart e 3 prime scelte: la numero 4 del Draft 2019, una prima scelta protetta 1-8 nel 2021 (altrimenti non-protetta 2022), una prima scelta non-protetta 2024 o 2025 e uno scambio di scelte nel 2023 (queste ultime due entrambe a discrezione dei Pelicans).

I Lakers con questa mossa affiancano a LeBron James un’altra superstar, forse la migliore tra i giocatori disponibili sul mercato per quanto riguarda la possibile intesa sul parquet, e, inoltre, avranno a disposizione anche tra i 27 e i 32.5 milioni di dollari per andare a caccia di un altro grande free-agent (si parla molto di Kemba Walker, che però vorrebbe rimanere a Charlotte, e sembra essere tornato in orbita anche Kyrie Irving); il fattore discriminante per capire quale sarà la cifra da poter sfruttare sul mercato dai Lakers risiede nel fatto che l’accordo, sebbene possa essere chiuso già dal 6 luglio, qualora venisse ufficializzato dal 30 dello stesso mese frutterebbe quei 5.5 milioni di dollari ulteriori, che potrebbero ridursi, però, a 1.5 qualora AD esercitasse un bonus presente nel suo contratto. Tra l’altro, come riportato sempre dal solto Adrian Wojnarowski, Davis rinuncerà alla sua player-option per la stagione 2020-21, ma con l’intenzione di rifirmare sempre con la franchigia gialloviola.

I New Orleans Pelicans, invece, si presenteranno al prossimo Draft con la prima scelta, che sarà Zion Williamson, e ora anche con la quarta, da sfruttare per completare al meglio un roster giovanissimo, all’interno del quale oltre a Ingram, Ball e Hart, potrebbe trovar spazio anche  Julius Randle (compagno dei tre a LA) qualora decidesse di fare opt in con la sua player-option. La chioccia di questo gruppo sarà Jrue Holiday, al quale però la dirigenza della franchigia della Louisiana potrà affiancare altri buoni giocatori con lo spazio salariale rimasto che, anche in questo caso, sempre in base alla data di chiusura dell’accordo, oscilla tra i 15 e 19 milioni di dollari.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *