Final Four Preview: Efes Anadolu

Final Four Preview: Efes Anadolu
STELLA: È chiaramente Shane Larkin il leader di questa squadra, chiamato a guidare i suoi verso la conquista dell’Eurolega. Tornato in Europa dopo la parentesi in NBA con i Boston Celtics, Larkin sembra aver ritrovato la sua dimensione ideale proprio nel vecchio continente. 11.5 punti di media in stagione, arrivati a ben 20.6 durante questi playoff, il migliore della Competizione, grazie anche alle 18 bombe fatte registrare nelle 5 partite di PO finora giocate (50% dall’arco). Quando il gioco comincia a farsi duro lui risponde presente. La difesa dei ragazzi di coach Obradovic dovrà fare molto attenzione alle sue fiammate perché Shane, da un momento all’altro, può accendersi.
Shane Larkin

PUNTO FORTE: La forza di questo team è il collettivo. Ci sono delle individualità che spiccano su altre, questo è ovvio, ma la differenza non la fai mai il singolo bensì il collettivo. Ognuno gioca al 100% e dà il massimo, senza mai tirarsi indietro, ed è questo lo spirito che contraddistingue la squadra turca. La circolazione di palla è, forse, uno dei punti di forza, dell’Efes: sono 18 gli assist di media a partita per la squadra di Istanbul, seconda solo al Real Madrid, che portano spesso a buoni tiri, come dimostrano le ottime percentuali di questi play-off (57% da due, 40% dall’arco), e a poche palle perse, unica squadra sotto le 10 a partita (8.8). Sono tanti, inoltre, i giocatori a disposizione di Ataman capaci di portare punti alla causa, e questo potrebbe essere un fattore non da poco nella partita con il Fenerbahce.

PUNTO DEBOLE: In Turchia devono stare attenti ai blackout. L’Efes, infatti, non è nuova a cali vistosi di tensione, e se vorrà raggiungere la finale dovrà assolutamente evitare passaggi a vuoto, commettendo pochissimi errori e restando sempre concentrata sulla partita senza staccare la spina. In alcuni momenti della stagione sotto questo aspetto la squadra di Ataman ha avuto qualche lacuna, un rischio da non correre in questo momento della stagione.
ALLENATORE: Ergin Ataman, è lui il grande artefice della stagione dell’Efes. E’ riuscito ad entrare nella testa dei suoi ragazzi, facendoli capire che nulla è impossibile e che il duro lavoro alla fine paga. Dopo l’esperienza al Galatasaray è tornato per la terza volta ad Istanbul in quella che, ormai, sembra essere diventata definitivamente casa sua. Tenterà di conquistare quell’Eurolega che ancora manca al suo palmares, sarà la volta buona per lui?

 

Ergin Ataman

OBIETTIVO: Sembra scontato ma dobbiamo dirlo. L’obiettivo è chiaramente quello di arrivare in finale e conquistare il trofeo, chiudendo così la stagione con la ciliegina sulla torta.

AVVERSARIO: Fenerbahce

Cliccando -> qui <- trovate la preview del Fenerbache

Cliccando -> qui <- trovate la preview del Real Madrid

Cliccando -> qui <- trovate la preview del CSKA Moscow

Redazione Airball

Finti baskettari che cercano di parlare di pallacanestro. Giornalisti o giornalai? Fate voi. #BeAirBall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *