Philadelphia, trema la panchina di Brett Brown

Philadelphia, trema la panchina di Brett Brown

Come riportato da Marc Stein del NY Times, sarà l’esito di gara-7 tra Toronto Raptors e Philadelphia 76ers a determinare quello che sarà il destino di coach Brett Brown: “Alcune fonti riferiscono come Brown avrà ben poche chance di sopravvivere ad una eliminazione precoce“, ovvero prima delle Finals, il vero obiettivo fissato in estate e successivamente rilanciato da Brand e dalla proprietà per i Philadelphia 76ers per questa stagione.

Brett Brown è l’allenatore dei Philadelphia 76ers dalla stagione 2013-14, è stato , quindi, uno dei principali protagonisti di quel “The Process” inaugurato nella Città dell’Amore Fraterno ormai 5 anni fa.

La passata stagione fu un successo inaspettato, con i Sixers di Joel Embiid e Ben Simmons che vinsero 52 partite in regular-season, le ultime 15 consecutive, per poi essere eliminati in 5 partite dai Boston Celtics in Semifinale di Conference, dopo aver battuto i Miami Heat piuttosto nettamente nel turno precedente. A distanza di un anno, fermarsi allo stesso punto, significherebbe aver fallito, disattendendo i proclami di inizio stagione, avvalorati poi dall’arrivo di altre due star come Jimmy Butler e Tobias Harris, a rendere ancora più alto il livello del roster di Brett Brown che, quindi, diventerebbe il primo sacrificato.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *