Paura Warriors: si ferma Kevin Durant

Paura Warriors: si ferma Kevin Durant

Durante la gara-5 di questa notte tra Golden State Warriors e Houston Rockets, Kevin Durant, probabilmente l’MVP di questi play-off per rendimento, è stato costretto ad alzare bandiera bianca a causa di un infortunio patito dal 35 della Baia nel finale di terzo quarto.

A due minuti dal termine del terzo periodo, dopo aver segnato 20 punti nel solo primo tempo, arriva il primo canestro della ripresa per KD, con il suo solito ed immarcabile jumper dalla media. Il pallone entra e ricaccia i Rockets sul -3, ma Durant, dopo aver poggiato i piedi al suolo, sente un dolore acuto alla parte posteriore della gamba lo costringe a fermarsi, a zoppicare lentamente verso la panchina e poi dritto negli spogliatoi.

La dinamica porta tutti a pensare alla rotture del tendine d’Achille, che però non avrebbe permesso a KD di uscire dal campo sulle sue gambe e, infatti, dagli spogliatoi arriva poco dopo la conferma: stiramento al polpaccio. Durant nelle prossime ore verrà sottoposto ad ulteriori esami per valutare entità dell’infortunio e tempi di recupero (anche se Kerr ha dichiarato che probabilmente non ci sarà in gara-6), quello che è certo è che i Warriors hanno un disperato bisogno del loro miglior giocatore per portare a casa la serie contro Houston, nonostante la soffertissima vittoria di gara-5.

 

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *