Il racconto del terzo turno della March Madness

Il racconto del terzo turno della March Madness
MIGLIORI PRESTAZIONI

Ryan Cline
Il senior dei Boilermakers di Purdue è il protagonista della prima serata della Sweet 16 grazie ai suoi 27 punti di cui 22 nel secondo tempo, con il quale Purdue riesce ad accedere alle Elite 8.

Tyler Herro
25,8 secondi sul cronometro, Houston in vantaggio per 58-57, Herro riceve e tira da 3: solo retina. Eroe di ieri notte il giocatore dei Wildcats regala a Coach Calipari e a Kentucky la settima partecipazione alla Elite 8 in dieci anni. Herro conclude la partita con 19 punti e una grande prestazione anche a livello difensivo. MVP di serata.

TOP MATCH

Tennessee – Purdue 94-99
Si era messa male per Purdue quando si è trovata a inizio secondo tempo con uno svantaggio di 18 punti, ma Edwards (29 punti) e Cline (27 punti) hanno guidato i Boilermakers ad una rimonta completata negli ultimi secondi quando Edwards spara da 3 ma l’avversario commette fallo su di lui; dalla lunetta realizza 2/3 e manda la gara all’overtime. Purdue alla fine ha la meglio sui Vulunteers che hanno condotto una buonissima partita ma hanno pagato la poca esperienza in gare di questo tipo.

Duke – Virginia Tech 75-73
Contro UCF sono stati graziati dall’uscita di Fall e hanno vinto la gara proprio grazie ad un rimbalzo offensivo, ieri notte hanno rischiato di andare all’overtime ma gli Hookies hanno sprecato tre chance negli ultimi secondi di partita e il più clamoroso è il mancato alley-oop di Ahmed Hill finito solo sul ferro quando mancavano 1.1 secondi al termine. Partita strepitosa per il duo Barrett-Williamson ma serve altro per arrivare in finale.

UPSET

North Carolina – Auburn 80-97
Dopo l’upset al secondo turno, i Tigers compiono un altro miracolo contro i ben più quotati Tar Heels.
Partita a senso unico da parte di Auburn trascinata da Okeke che realizza 20 punti ma soprattutto da Purifoy che in uscita dalla panchina realizza un 4/6 da 3 in un momento cruciale della partita, permettendo ai Tigers di ottenere l’allungo decisivo su North Carolina.

Saverio Lanzillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *