Denver chiama, Golden State risponde. Vittorie importanti anche per Pistons e Hornets.

Denver chiama, Golden State risponde. Vittorie importanti anche per Pistons e Hornets.

Nella prima partita della notte gli Charlotte Hornets battono 113-106 i Minnesota Timberwolves, grazie al trentello di Kemba Walker, e rimangono agganciati al treno play-off dell’Est, distante 3 partite. Continua la marcia dei Denver Nuggets che contro gli Washington Wizards colgono il quinto successo consecutivo grazie al 113-108 maturato al Verizon Center: 8 gli uomini in doppia cifra per coach Mike Malone (sui 9 della rotazione), i migliori sono Harris, Murray, Jokic, Millsap e Craig, tutti con 15 punti. Un altro scalpo eccellente per gli Atlanta Hawks che, guidati dal solito Trae Young, battono 117-114 gli Utah Jazz, ai quali non bastano i 34 punti di Donovan Mitchell. Nonostante il sogno della post-season sia ormai svanito, continuano a vincere i Sacramento Kings che, con i 29 punti di Buddy Hield e i 22 con 12 rimbalzi di Bagley, infliggono la nona sconfitta nelle ultime 10 ai Dallas Mavericks di uno spento Luka Doncic. Vincono 118-98 i Detroit Pistons contro i Phoenix Suns (Booker, 26) e consolidano il sesto posto nella Conference, grazie ai 23 punti di Ellington e alla doppia doppia da 16+19 di Drummond. Rispondono ai Nuggets i Golden State Warriors con la vittoria per 112-89 rifilata agli Indiana Pacers, che rischiano di perdere anche il quarto posto: gran parte del merito va a un buon DeMarcus Cousins da 19 punti e 11 rimbalzi, il migliore di un quintetto tutto in doppia cifra.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *