Trieste doma Pesaro. Trento passa a Brescia, vincono Venezia e Milano  

Trieste doma Pesaro. Trento passa a Brescia, vincono Venezia e Milano  

Alma Trieste – VL Pesaro 105-68 (16-21, 46-29, 75-49)

Nell’unico anticipo di sabato sera, l’Alma Trieste asfalta la VL Pesaro. Dopo una prima frazione favorevole agli ospiti, i padroni di casa chiudono sul +17 al 20’. Nel secondo tempo è pura accademia e ragazzi di coach Dalmasson volano anche sul + 41. 

Happy Casa Brindisi – Fiat Torino 96-89 dts (15-24, 44-38, 68-59, 82-82)

Nella partita delle 12.00 a vincere è la squadra pugliese dopo un’overtime. Non sono infatti bastati i canonici 40’ per decretare il vincitore, ma ad essere decisivo è stato proprio il supplementare vinto 14-7 da Brindisi. Per la squadra di casa ottima prova di Moraschini (21) e Walker (20). Alla Fiat non bastano i 22 di Hobson. 

Sidigas Avellino – Openjobmetis Varese 76-71 (15-27, 30-53, 54-62)

Dopo un primo tempo a senso unico, con i lombardi avanti di 23 lunghezze, nei restanti 20’ gli irpini grazie ad un prolifico attacco e soprattuto ad un’efficace difesa conquistano due punti preziosi. Nella Sidigas il migliore è Green con 19 punti messi a referto. 

Acqua San Bernardo Cantù- Segafredo Virtus Bologna 96-94 (20-22, 42-42, 68-62)

Nel giorno del ricordo di Alberto Bucci (presidente delle V nere, scomparso nella serata di sabato),  i suoi giocatori non sono riusciti ad omaggiarlo con un successo, ma hanno combattuto fino alla fine come sarebbe piaciuto a lui. A vincere è infatti Cantù, che conquista così un’altra vittoria e rimane imbattuta nel girone di ritorno. Alla Virtus non bastano i 36 di uno scatenato Punter, mentre  nei brianzoli il migliore è Jefferson con 27. 

Vanoli Cremona – Oriora Pistoia 90-80 (23-26, 52-45, 69-66)

Tra le mura amiche del PalaRadi, la Vanoli Cremona conquista un successo contro Pistoia, trascinata dai 23 punti di Crawford e i 20 di Michele Ruzzier. Ai pistoiesi non bastano i 21 di Mesicek e i 20 di Mitchell. Quella contro Pistoia è stata la partita in cui è stata celebrata la vittoria della F8 2019 con tanto di stendardo.

Umana Reyer Venezia – Banco di Sardegna Sassari 98-90 (27-23, 54-38, 75-61)

Dopo il brutto k.o subito in coppa contro Novgorod, Venezia si riscatta e colleziona altri due punti per consolidare il secondo posto e provare a mettere un po’ di pressione a Milano in vista dello scontro diretto. Per i padroni di casa buonissima prova di Stone con 24 punti. 

Germani Basket Brescia – Dolomiti Energia Trentino 79-84 (22-16, 42-37, 52-61)

La Dolomiti Energia Trento non si ferma più a passa anche su parquet della Leonessa, grazia ad un super terzo quarto vinto 10-24. Ai bresciani non bastano i 19 di Abass e i 19 di Hamilton ad evitare un altro k.o. 

Grissin Bon Reggio Emilia – Armani Exchange Milano 67-71 (18-17, 33-34, 51-58)

Nel posticipo di lunedì, i campioni d’Italia passano contro Reggio Emilia. Dopo un primo tempo molto bilanciato, i milanesi chiudono al 30’ sul +7. Nell’ultimo volano sul +10, ma i padroni di casa provano a rimontare, ma il tentativo non va buon fine. 

A cura di Lorenzo Lubrano

Redazione Airball

Finti baskettari che cercano di parlare di pallacanestro. Giornalisti o giornalai? Fate voi. #BeAirBall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *