Rivoluzione a Washington: scambiati Morris e Porter

Rivoluzione a Washington: scambiati Morris e Porter

Dopo il nuovo infortunio che terrà fuori John Wall almeno un anno, gli Wizards hanno deciso di ripartire (quasi) da zero e hanno iniziato con il cedere Markieff Morris a New Orleans, ricevendo in cambio Wesley Johnson. Una scelta chiara, fatta per abbassare il livello di spesa e puntare a ridurre la tassa di lusso da pagare.

Stesso trattamento per Otto Porter che saluta Washington e viene scambiato con i Bulls per Jabari Parker, Bobby Portis e una seconda scelta al Draft 2023. Washington libera così ulteriore spazio salariale, oltre a rimuovere dallo spogliatoio uno dei tanti giocatori che erano in conflitto con John Wall (e non solo).

Soddisfatto il presidente degli Wizards, Ernie Grunfeld: “Siamo riusciti ad aggiungere al nostro roster due giocatori selezionati al primo giro al Draft (Parker e Portis ndr.) e in grado di ricoprire diversi ruoli sul parquet. Oltre a questo, lo scambio ci ha permesso di avere una maggiore flessibilità a livello economico, puntando a crescere due talenti che hanno enorme potenziale”.

Un’altra pedina che potrebbe partire prima della trade deadline è Trevor Ariza, arrivato pochi mesi fa, ma su cui è fortissimo l’interesse dei Los Angeles Lakers, anche se il giocatore sarebbe felice di rifirmare per la squadra della Capitale.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *