Barnes e Burcks ai Kings, Shumpert a Houston, Randolph e Jackson ai Mavs.

Barnes e Burcks ai Kings, Shumpert a Houston, Randolph e Jackson ai Mavs.

Nella notte trade a tre che ha visto coinvolti Houston Rockets, Sacramento Kings e Cleveland Cavaliers. Houston allunga la rotazione prendendo Iman Shumpert dai Kings (oltre a Nick Stauskas e Wade Baldwin dai Cavs), giocatore che dalla panchina può essere importante su entrambi i lati del campo; allo stesso tempo i Rockets si liberano di Brandon Knight, Marquese Chriss, arrivati in estate da Phoenix ma mai realmente coinvolti nel progetto, e rinunciano anche alla prima scelta protetta del prossimo Draft (pacchetto spedito in Ohio). Cleveland, invece, saluta Alec Burks, che vola a Sacramento, che ora spera di poter avere ulteriori chance per agganciare il treno playoff.

Ultimo scambio della notte, forse il più controverso, è stato quello che ha portato anche Harrison Barnes ai Sacramento Kings, il giocatore dei Mavericks era in campo mentre la trade è stata annunciata ed è rimasto in panchina nell’ultima frazione di gioco senza sapere bene il motivo. Barnes ( con la sua pesante player-option da $25 milioni) arriva ai Kings in cambio di Zach Randolph e Justin Jackson, con i Mavs che liberano ulteriore spazio salariale che permetterà alla franchigia texana sia di rifirmare Porzingis al massimo salariale in estate, sia di avere altri $20 milioni circa per prendere un altro buon giocatore dalla free-agency.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *