I Pelicans perdono a San Antonio. Decima W consecutiva per i Warriors. Jokic spazza via i Sixers.

I Pelicans perdono a San Antonio. Decima W consecutiva per i Warriors. Jokic spazza via i Sixers.
New Orleans vs San Antonio Spurs

Era tutto molto equilibrato ed emozionante sino al 3° quarto. Di lì in poi la partita si è messa solamente in direzione Spurs.
Nel primo tempo infatti i parziali recitavano sempre 1, massimo 2, punti di scarto, alla sirena finale invece la differenza è stata di 12 punti.
I migliori sono stati Holiday per i Pelicans (28pnt) ed Aldridge per San Antonio (27pnt)

Memphis Grizzlies vs Indiana Pacers

Partita molto rocambolesca che sembrava essere già decisa dalla fine del 1° tempo.
I Grizzlies infatti hanno raccolto, durante tutta la durata del match, un buon vantaggio sugli avversari.
Così buono da avere il pallino del gioco per ben 47 minuti circa.
L’ultimo quarto è stato quello più movimentato, i Pacers hanno ridotto lo score sempre di più, grazie anche ad un Bogdanovic che ce l’ha messa tutta. Alla fine però, sono 3 i punti di differenza che bastano ai Grizzlies per raggiungere l’unica vittoria nelle ultime nove.

Boston Celtics vs Golden State Warriors

Chiedere chi sono stati i protagonisti della gara è un po’come chiedersi se stamattina il sole sorgerà: Durant e Irving ma naturalmente!
33 e 32 punti rispettivamente.
Ma ora, venendo alla partita in sé: i Warriors al TD Garden mettono le cose in chiaro: “nessuno può fermarci se siamo in forma”. In realtà Boston tiene botta per tutto il tempo regolamentare, ma tenere botta non basta con la squadra 3 volte campione negli ultimi 4 anni, e così dopo 48 minuti e ben 11 cambi di vantaggio a testa, è la squadra di San Francisco a spuntarla.

Denver Nuggets vs Philadelphia 76ers

La quarta della Eastern contro la seconda della Western.
Si era annunciata da sola come una partita spumeggiante, ma questi Nuggets veramente non finiscono mai di stupirci.
Il tabellino a fine gara segna uno scarto di 16 punti.
È solo il primo quarto in realtà a rimanere equilibrato, poi di lì in poi è un crescendo di vantaggio per Denver.
Philly infatti si deve fermare per la 4^ volta nelle ultime dieci a causa di un Nikola Jokic in grande spolvero, anche se in realtà ste pulizie di primavera le sta facendo da inizio stagione, ma vabbè.
Il suo score personale recita: 32 punti, 18 rimbalzi, 10 assist. Ebbene sì, TRIPLE-DOUBLE ed Embiid e compagni a casa.

Portland Trail Blazers vs Atlanta Hawks

Nel primo quarto i Blazers sembravano già essersi avviati verso una vittoria schiacciante, ma a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo gli Hawks hanno avuto una botta di orgoglio e tra Vinsanity, Trae Young e J. Lin , si è raggiunti un quarto quarto alla pari.
I problemi per Atlanta però sono arrivati proprio lì, infatti McCollum e Curry, Seth per la precisione, quello che ha un mirino al posto delle mani (un po’come il fratello d’altronde), non ci stavano proprio, e così si portano la seconda vittoria di fila a casa.
McCollum mette una tripla doppia da 28 punti, 10 assist e 10 rimabalzi; Seth ne mette 22 con 4/8 da tre e il rookie Young piazza 30 punti in scioltezza.

Martino Luigi Cavallaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *