Slitta il rientro di LeBron James

Slitta il rientro di LeBron James

Novità sull’infortunio di LeBron James,infortunatosi lo scorso 25 dicembre durante la partita di Natale contro i Golden State Warriors alla Oracle Arena.

All’inizio lo staff medico losangelino aveva previsto poche giornate di stop, massimo cinque o sei, con LeBron che sarebbe dovuto tornare già da qualche partita, ma non vedendo il benché minimo segnale da parte né del giocatore né dell’allenatore a un possibile imminente rientro, si è capito che la situazione è più ” grave” del previsto e che, quindi, probabilmente l’accaduto è stato un po’ troppo sottovalutato o forse è meglio tutelare un giocatore di 34 anni che ha saltato pochissime partite in carriera.

Per ora, quindi, tenendo in considerazione quanto detto, potremo vedere LBJ tornare a calcare il parquet non prima di altre 5/6 gare, saltando così anche il primo incontro stagionale con il suo recente passato, i Cleveland Cavaliers. Fino ad adesso, nel periodo di assenza di LeBron, i Los Angeles Lakers su otto partite hanno collezionato soltanto tre vittorie (le ultime due consecutive), invertendo così il trend positivo che avevano intrapreso. Molte gare, inoltre, proprio come ha ricordato Luke Walton nel post-partita della gara successiva a quella dell’infortunio di James, contro Sacramento, sarebbero potute finire in un altro modo: “Se LeBron avesse giocato questa gara, probabilmente la conclusione sarebbe stata diversa”

Insomma la mancanza del “Chosen One”, se pur per un breve periodo, si sta facendo sentire e in futuro, nel caso in cui si continuasse a procrastinare il rientro, quest’assenza potrebbe rivelarsi decisiva.

 

Martino Luigi Cavallaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *