Sospiro di sollievo per LeBron, ma si fa male Rondo.

Sospiro di sollievo per LeBron, ma si fa male Rondo.

Possono tirare un sospiro di sollievo LeBron James, i Los Angeles Lakers e gli appassionati di tutto il mondo: sì perchè gli esami di controllo ai quali è stato sottoposto il numero 23 gialloviola hanno evidenziato che l’infortunio riportato dal Re nella sfida natalizia contro i Golden State Warriors sembra essere meno grave del previsto.

Non siamo abituati, infatti, a vedere James dolorante ed ecco perchè lo spavento è stato tanto quando l’ex Cavs non è tornato in campo nel finale di partita contro i campioni i carica la notte scorsa.“I felt a pop”, queste le parole pronunciate dal Re negli istanti immediatamente successivi all’infortunio, occorsogli nel tentativo di strappare una palla vagante a Draymond Green e acutizzato dal tentativo di forzare un rientro frettoloso in difesa. La diagnosi è un iper-estensione muscolare che comunque non terrà fuori LBJ per molto, “Ho provato ad allungare il muscolo, ma mi sono reso conto che non ce la facevo. Non sono mai troppo preoccupato dagli infortuni, non lo ero neanche questa volta: riuscivo comunque a camminare e, infatti, sono uscito da solo dal campo”.

Purtroppo, però, a preoccupare nuovamento lo staff medico della franchigia losangelina è stato Rajon Rondo: il playmaker, risultato fondamentale nell’ultima uscita stagionale, ha riportato una distorsione di terzo grado all’anulare della mano destra, la stessa che lo ha tenuto fuori in 17 partite di questa stagione. Il numero 9 salterà la prossima partita contro una delle sue ex-squadre, i Sacramento Kings, ma il suo rientro, come quello di James, dovrebbe avvenire in tempi brevi.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *