Westbrook fa tripla-doppia ma OKC perde, i Warriors vincono a Milwaukee e DeRozan fa la voce grossa contro il Re

Westbrook fa tripla-doppia ma OKC perde, i Warriors vincono a Milwaukee e DeRozan fa la voce grossa contro il Re
Charlotte Hornets (12-13) vs Denver Nuggets (17-8) 113-107

Gli Hornets fanno battono i Denver Nuggets che vedono interrompersi una striscia di successi che durava da 7 partite. Partita equilibrata per tutti i quarti con Charlotte che, però, riesce a prendere la fuga giusta sul tabellino negli ultimi 5 minuti, utile a portare a casa la 12esima W stagionale. Kemba Walker ne mette 21 (anche se con un 2/8 da 3), mentre dall’altro lato Murray è il migliore con 20 punti.

Detroit Pistons (13-10) vs Philadelphia (18-9) 111-117

Partita molto combattuta, con Phila che, nonostante l’assenza di Joel Embiid, riesce a spuntarla contro una squadra da play-off come Detroit e aggancia i Bucks al secondo posto nella Conference. A darsi battaglia sono soprattutto Griffin, 31 punti, 12 rimbalzi e 6 ast per l’ex LA Clippers e Butler che decide di impressionare la Little Caesar Arena di Detroit con 38 punti e 6 rimbalzi, di cui 5 offensivi.

Orlando Magic (12-14) vs Indiana Pacers (15-10) 90-112

Partita in totale controllo per i Pacers che fanno registrare la propria 15 vittoria stagionale. Partita dominata per tutti e due i tempi, con un leggero moto d’orgoglio Magic solo nel 3 frangente, quando il gap si assottiglia sensibilmente, ma poi subito rimandato al mittente dalle triple di Evans (11,3,3) e Turner (10,6). In casa Magic si salva il solo Vucevic con una doppia-doppia da 22-10.

Brooklyn Nets (9-18) vs Toronto Raptors (21-6)

Vittoria a sorpresa dei Nets contro i primi della classe. Partita decisia dal canestro di Jarret Allen nell’overtime, a cui VanVleet non riesce a rispondere con la tripla del controsorpasso sulla sirena. Partita combattutissima con tutti i parziali, tranne il primo quarto, finiti in parità o con un solo punto di differenza. Molto bene Russell con 29 punti, 5 rimb. e 5 ast. In casa Raptors il solito Kawhi combatte sino alla fine facendo registrare 32 punti.

Cleveland Cavaliers (5-20) vs Sacramento Kings (13-11)

Arriva la terza vittoria di fila per i kings. Per i cavaliers invece è la 7 sconfitta in 10 partite. Totale vantaggio dei kings alla Quicken Loans Arena. Sexton l’unico buono con 23 punti. Per la franchigia Sacramento D. Fox e B. Hield si confermano in ottima forma con 30 e 25 punti rispettivi.

Chicago Bulls (6-20) vs Oklahoma Thunders (16-8) 114-112

Altra partita emozionante della nottata. Con vantaggio altalenante tra le due squadre, con LaVine, Markkanen e Holiday (25,24,20) che trascinano i Bulls mentre i Thunders sperano nel solito Westbrook che fa tripla-doppia (24-17-13) ma non porta la City alla vittoria.

New Orleans Pelicans (13-14) vs Memphis Grizzlies (15-9) 103-107

I pellicani perdono in casa dopo una partita passata in vantaggio più tempo rispetto agli avversari che a loro volta vengono beffati nell’ultimo frangente da Anderson e M. Gasol. A.D. non può nulla.

San Antonio Spurs (12-14) vs Los Angeles Lakers (15-10) 133-120

La partita è un vero e proprio scontro tra titani per LeBron e DeRozan, DeMar fa 36 punti punti con 55% di realizzazione mentre il king dall’altro lato ne fa uno in meno fornendo però più assist per i compagni. Alla fine è l’ultimo quarto ad essere decisivo, con l’ex Raptors che fa la voce grossa mettendo la firma sugli ultimi due punti.

Milwaukee Bucks (16-8) vs Golden State Warriors (18-9) 95-105

Il secondo big match della serata regala una partita emozionante con Curry e Thompson che mettono ugualmente 4/9 da 3. Per i Bucks il Greek Freak da doppia-doppia non basta. A Milwaukee si conferma la forma altalenante con la 4 sconfitta in 8 partite mentre i Warriors sembrano essere usciti dal brutto periodo proprio con la conferma della partita di stanotte.

Martino Luigi Cavallaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *