Houston, abbiamo perso la rotta.

Houston, abbiamo perso la rotta.

7 dicembre 2017 Houston batte Utah 112-101 ed è prima ad Ovest con un record di 19-4. Un anno dopo Houston perde con Utah 118-91 e si ritrova 13esima ad Ovest con un record di 11-13. La colpa del brutto inizio campionato era stata attribuita totalmente a Carmelo Anthony arrivato quest’estate come free-agent e messo fuori squadra dopo 10 partite (il 15 dicembre verrà tagliato) per via dei suoi scarsi risultati e sembrava che la dirigenza avesse avuto ragione dato che nelle 6 partite successive i Rockets hanno collezionato 5 vittorie consecutive. I problemi di questi Rockets, però, vanno oltre le prestazioni di Melo e si è visto in queste ultime 8 gare in cui il record recita 2 vittorie e 6 sconfitte che lasciano molti punti interrogativi sulle scelte fatte questa estate dalla società. È stato saggio lasciare andare Ariza così a cuor leggero? Il massimo salariale dato a Paul (che, per carità, merita per la carriera che ha fatto) per quattro anni, ha immobilizzato totalmente il mercato dei Rockets? Perché Luc Mbah-a-Moute non è stato rifirmato dopo essere risultato decisivo in difesa per tutta la scorsa stagione? Che fine ha fatto tutto quel sistema difensivo che aveva portato Houston ad una partita dalle finals?

Sicuramente Houston si riprenderà e si giocherà i play-off ma siamo altrettanto sicuri che non riuscirà a ripetere la stagione dello scorso anno perché si è privata di giocatori essenziali per il sistema e per il gioco che ha in mente D’Antoni. Sono passati in pochi mesi da 106 punti subiti a partita (sesta difesa della lega) a 113 punti subiti a partita (25esima della lega) e giocano 2 possessi di media in meno rispetto lo scorso anno. Insomma, Morey e D’Antoni devono fare qualcosa il prima possibile altrimenti i razzi del texas dalla luna scenderanno in picchiata sulla terra e potrebbero farsi male.

Saverio Lanzillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *