Lebron ne mette 44 e trascina i Lakers, Utah perde di 50, Butler male la prima: Phila perde, Minnesota vince

Lebron ne mette 44 e trascina i Lakers, Utah perde di 50, Butler male la prima: Phila perde, Minnesota vince
(7-8) Orlando Magic 111 – 106 Philadelphia 76ers (9-7)

I 76ers perdono nella partita di esordio di Butler. Gara che si decide nell’ultima frazione di gioco, precisamente tra il 38esimo e il 42esimo minuto di gioco quando sul 78-92 in favore di Phila, Orlando costruisce un parziale di 21-0 e si porta sul 97-92, i 76ers non si riprendono dal parziale subito e i Magic possono festeggiare. Vučević mattatore con 30 pti e 8 rim, dall’altra parte Embiid mette una tripla doppia (19 pti,13 rim,10 ast), Butler ne mette 14 in 33 min di utilizzo.

 

(5-9) Washington Wizards 119 – 95 Cleveland Cavaliers (2-12)

Washington sfrutta il back-to-back dei Cavs e vince. Partita senza storia dal salto per la palla a due con i Wizards sempre in controllo della partita. Top scorer per i capitolini Beal con 20 punti, per la squadra dell’Ohio buona partita del rookie Sexton che segna 24 punti.

 

(8-6) Boston Celtics 111 – 82 Chicago Bulls (4-11)

A Boston basta difendere bene per vincere contro i Bulls. I Celtics limitano Chicago a soli 11 punti nel secondo quarto e Lavine a soli 10 punti in tutta la partita. Il collettivo di Stevens finisce la partita con 6 giocatori in doppia cifra e spiccano i 18 pti di Brown, per i Bulls top scorer Harrison con 16 punti.

 

(6-9) Brooklyn Nets 107 – 120 Miami Heat (6-8)

I Nets pagano le assenze di Levert e di Allen, Miami ne approfitta. La squadra di Spoelstra indirizza la gara già nel primo quarto dove matura un vantaggio di 16 punti (21-37) e gestisce il vantaggio fino alla fine della partita. Per gli Heat buone le prestazioni di Johnson (24 pti) e Dragić (21 pti), per i Nets Dinwiddie ne mette 18.

 

(12-3) Toronto Raptors 104 – 106 Detroit Pistons (7-6)

Seconda sconfitta consecutiva per i Raptors. I Pistons nei primi due quarti costruiscono un vantaggio di +12 (65-53) e riescono a stoppare la rimonta di Toronto. Grande prestazione di Griffin che mette una doppia-doppia da 30 pti,12 rim, per i canadesi non bastano i 26 pti di Leonard.

 

(10-4) Milwaukee Bucks 113 – 116 Memphis Grizzlies (8-5)

Memphis è tornata e sarà tosta per tutti. Partita equilibrata e con i Bucks a dominare per l’intera partita ma senza mai allontanarsi di tanto dai Grizzlies. Nel quarto quarto sale in cattedra Conley e sono decisivi i suoi liberi per la vittoria finale. Gasol (29 pti) e Conley (26 pti) trascinano la città del Tennessee, per Milwaukee solita prestazione di Giannis (31 pti,9 rim) che però non basta a trovare la W.

 

(6-9) Minnesota Timberwalves 107 – 100 New Orleans Pelicans (7-7)

Butler va via e allora Minnesota vince la seconda di fila. Partita tirata fino all’ultimo quarto, ma a spuntarla sono i Timberwolves con Wiggins che nei minuti finali risulta decisivo. Ai Pelicans non bastano i 30 pti di Moore, i 29 pti e 11 rim di Davis e le doppie doppie di Mirotic e Holiday. Per Minnesota Towns chiude con 25 pti e 16 rim e Wiggins con 23 pti.

 

(9-5) Oklahoma City Thunder 128 – 103 New York Knicks (4-11)

I Thunder passeggiano sui Knicks. Un super George sostenuto da Adams e Schröder guida OKC al nono successo nelle ultime dieci partite e l’assenza di Westbrook pesa molto di meno. George scrive 35 pti, Schröder chiude con una doppia-doppia (15 pti,12 ast). Per New York Hardaway è il top scorer con 20 pti, mentre Kanter ne mette 19.

 

(6-8) Dallas Mavericks 118 – 68 Utah Jazz (7-7)

Utah crolla e Dallas vince con un divario di 50 punti. Partita impietosa da parte degli uomini di Snyder che col passare dei minuti si arrendono e il canestro sembra minuscolo. Per i Mavs top scorer Barnes con 19 pti; Jazz con soli tre uomini in doppia cifra (Rubio 11, Mitchell 10, Gobert 10).

 

(3-11) Phoenix Suns 116 – 96 San Antonio Spurs (7-6)

Quarta sconfitta nelle ultime 5 gare per la squadra di Popovich. Suns che a fine terzo quarto conducono di 17 lunghezze con una partita solida sia in difesa che in attacco dove limitano DeRozan ma soprattutto Aldridge. Per Phoenix bella partita di Warren che chiude con 27 punti e Ayton in doppia-doppia (17 pti, 10 rim).

 

(8-6) Los Angeles Lakers 126  -117 Portland Trail Blazers (10-4)

Lebron domina, diventa il 5° marcatore all-time superando Chamberlain e i Lakers vincono contro Portland. Partita bellissima con i Blazers a inseguire dal secondo quarto e non riuscire nella rimonta e i Lakers che giravano benissimo e che partita dopo partita sembra sempre più in sintonia. Alla fine Lebron registra 44 pti,10 rim,9 ast e non basta a Portland un Lillard 31 pti,8 rim,11 ast che perdono, ma si ritrovano ancora al secondo posto della Western.

Saverio Lanzillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *