Rose entra nella storia dei Timberwolves

Rose entra nella storia dei Timberwolves

L’altra notte Derrick Rose ha dimostrato nuovamente di voler rimanere in quella cerchia ristretta dei giocatori che non dimenticheremo mai, se già non si fosse precedentemente garantito il posto.
Ebbene sì, perché dopo i 50 punti messi a segno, ora ha anche registrato il suo career-high di tiri dall’arco messi a segno. Questo però non è bastato ad evitare la sconfitta con i Lakers di un LeBron James “quasi” da tripla doppia. Ma fra i due a prendersi la scena è stato il play con le sue 7 triple, che hanno contribuito al record di 20 tiri da tre punti messi a segno dai Minnesota Timberwolves. Record d’oro se si pensa nello stadio in cui è stato registrato: lo Staples Center, parquet nel quale sono passati i migliori tiratori della Lega di sempre.
I dati sulle triple nell’NBA però possono rendere meglio l’idea di quanto D-Rose sia stato sullo “Stephen Curry” andante l’altra sera. Basti pensare che il maggior numero di triple segnate in una partita da un singolo giocatore conta i 14 canestri ma da un certo Klay Thompson, quindi per uno come Rose, discreto tiratore da 3, ma mai stato uno dei tiratori nell’Olimpo della Lega, questo score acquista un maggior significato. Insomma ancora una volta l’MVP 2011 ha saputo farci sognare.

 

 

A cura di Martino Luigi Cavallaro.

Martino Luigi Cavallaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *