DUNKEST: Consigli 6^ Giornata

DUNKEST: Consigli 6^ Giornata

È arrivato Halloween, ma anche nella notte del terrore la NBA non si ferma. Ecco i nostri consigliati per questa giornata.

 

GUARDIE

TOP PLAYER:

  • CHRIS PAUL: indiscutibilmente con l’assenza di Harden gioca molti più  possessi e questo è un ottimo fattore punti. Brooklyn non è Golden State e quindi Paul può approfittarne. mettendo a segno un ottimo score.
  • RUSSELL WESTBROOK: ci troviamo nella stessa situazione della settimana scorsa: Russ deve essere schierato. La difesa di Charlotte non è delle migliori, ciò può esaltarlo e magari metterlo in una fiducia tale da portarlo anche oggi in tripla doppia.

SCOMMESSE:

RICKY RUBIO: lo spagnolo ex Barcellona viaggia a 7.5 assist di media e non intende fermarsi. Il ritorno a Minnesota per lui potrebbe esaltarlo, ripetere magie che solo lì è riuscito a fare.

ROOKIE:

TRAE YOUNG: la tredicesima posizione di Atlanta non è scaturita assolutamente dalle prestazioni del giovane rookie, che anzi, è il migliore della squadra. I Kings stanno giocando bene ma la difesa è da rivedere, soprattutto nella difesa perimetrale, pane per i denti di Trae.

 

ALI

TOP PLAYER:

  • BLAKE GRIFFIN: uno degli aspetti più positivi di questo inizio stagione, possiamo dire che Griffin è tornato. Anche Detroit affronta Brooklyn e credo che la difesa non avrà scampo contro le schiacciate di Blake.
  • LEBRON JAMES: come di consueto lo troviamo nella lista, ma come si può lasciarlo fuori. Dallas ha lo stesso storico dei Lakers, ma la squadra texana non può ovviamente reggere un confronto a livello di talento con i californiani. LeBron sarà sicuramente a conoscenza delle incertezze difensive di Dallas, e farà di tutto per sfruttare al meglio gli spazi concessi.

SCOMMESSE:

  • ROBERT COVINGTON: il successo dei 76ers delle ultime stagioni è dovuto anche dal suo innesto in campo. La trasferta a Los Angeles, sponda Clippers, lo porterà ad uno stadio superiore soprattutto per la sintonia in campo con l’australiano Simmons.

ROOKIE:

  • JAREN JACKSON JR: la migliore ala della nidiate dei rookie e possiamo anche dire il segreto delle vittorie di Memphis. Però adesso le partite iniziano a diventare difficili, specialmente questa con Utah, che ha un ottima difesa. Come visto al college, però, in queste occasioni Jaren tende a giocare meglio; da schierare.

 

CENTRO

TOP PLAYER

  • JONAS VALANCIUNAS: il lituano è uno dei migliori centri della lega e non c’erano bisogno le statistiche per affermarlo. I Suns sono ancora un cantiere aperto formato da troppi giovani e Jonas lo sa. Intrigante, poi, la sfida tra lui e Ayton, dove il centro dei Raptors ha più probabilità di uscirne vincitore.
  • ANDRE DRUMMOND: 15 rimbalzi di media a partita sono una cosa clamorosa per uno col suo fisico. Stesso ragionamento fatto per Griffin vale anche per lui, i difensori dei Nets sogneranno la notte le schiacciate che subiranno da questi due.

SCOMMESSE

  • DEANDRE JORDAN: ormai diventato un meme mondiale l’80% ai liberi di DeAndre che, se dovesse trovare continuità anche in questo fondamentale, diventerebbe molto pericoloso per le difese avversarie. Come detto prima, i Lakers sono giovani e quindi vulnerabili, la presenza di Jordan sotto canestro sarà terrificante.

ROOKIE

  • DEANDRE AYTON: passiamo da un DeAnde ad un altro, stavolta parliamo del numero uno al draft del 2018. La partita contro gli Spurs non dovrebbe infastidire molto il risollevamento  dei Suns  dopo 5 sconfitte consecutive. Ayton potrebbe prendersi la squadra sulle spalle e portarla alla vittoria.

 

A cura di Matteo Cocozza

Redazione Airball

Finti baskettari che cercano di parlare di pallacanestro. Giornalisti o giornalai? Fate voi. #BeAirBall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *