Italians Do It Better – Il Gallo trova conferme, piccola battuta d’arresto per il Beli

Italians Do It Better – Il Gallo trova conferme, piccola battuta d’arresto per il Beli

Settimana di piacevoli conferme per i nostri italiani d’oltreoceano. Sia i Clippers di Gallinari che gli Spurs di Belinelli, attesi da un’importante prova di maturità, si sono dimostrati di essere all’altezza di puntare (almeno) ai playoff in questa stagione.

Tuttavia non inizia nel migliore dei modi la settimana dei texani, che vengono travolti in casa propria da Indiana. Buone statistiche individuali però per Belinelli che mette a referto 16 punti in 20 con il 45% al tiro. Per San Antonio però il riscatto arriva ancora una volta contro i Lakers di Lebron grazie ad uno strepitoso DeMar DeRozan. Percentuali realizzative non eccezionali per il nativo di San Giovanni in Persiceto, che fa registrare il 3 su 10 da due e 0 su 5 dall’arco. Il cestista italiano risulta però decisivo nella vittoria di stanotte contro i Mavericks di Luka Doncic, a proposito di chi ha superato egregiamente la prova di maturità. Proprio nel momento in cui Dallas minacciava la fuga, Belinelli mette a segno consecutivamente due triple ed un palleggio-arresto-tiro che rimettono in carreggiata gli Spurs che, alla fine, vinceranno 113-108 all’overtime.

Fila invece tutto liscio per i Clippers di Danilo Gallinari che passeggia al Toyota Center sui Rockets orfani di James Harden vincendo 133-113. Grandissime percentuali di tiro per il Gallo, che registra l’80% da 2 (4/5), il 50% da 3 (1/2) e il 100% dalla lunetta (7/7) per un totale di 16 punti in 21 minuti.
Altra passeggiata, stavolta però allo Staples Center di casa, quella della notte tra sabato e domenica su Washington, che viene travolto 136-104. Serata non indimenticabile – a livello individuale – per Gallinari che mette a segno 11 punti con il 28% da 2 (4/14), il 33% da 3 (1/3) e, ovviamente, il 100% da cronometro fermo (2/2).

Corsa ai playoff che promette scintille anche prossima settimana. Impegni tutt’altro che proibitivi per San Antonio, che sfiderà Phoenix e Orlando ma anche (e soprattutto) i Pelicans da record (link record punti). Decisamente più impegnativi i prossimi sette giorni per Danilo Gallinari. A partire da stanotte, i Clippers affronteranno in quattro giorni OKC – che ha ritrovato Westbrook – Philadelphia ed Orlando. Infine, dopo il mini “riposo” di due giorni, arriveranno nella Città degli Angeli i Timberwolves.
Appuntamento allora anche a prossimo martedì con Italians Do It Better!

Alfio Pappalardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *