L’Armani Exchange Milano batte il Khimki in volata. Efes, Bayern, Olympiacos e Madrid vincono tra le mura amiche. Barcellona, Cska e Zalgiris coriacee in trasferta.

L’Armani Exchange Milano batte il Khimki in volata. Efes, Bayern, Olympiacos e Madrid vincono tra le mura amiche. Barcellona, Cska e Zalgiris coriacee in trasferta.

Anadolu Efes – Fenerbahce 89-83 (12-26; 38-52; 66-65)

Vittoria interna per l’Anadolu Efes ai danni del Fenerbahce. Dopo un primo tempo favorevole alla compagine ospite, chiuso in vantaggio di ben 14 lunghezze, nel secondo tempo l’Efes si rende autore di una clamorosa rimonta e conquista il terzo successo in Eurolega. Per i padroni di casa il migliore è Beaubois con 17 punti a referto, mentre sugli scudi per il Fenerbahce c’è Vesely con 24 punti, 8 rimbalzi e 7 assist.

 

Bayern Monaco – Baskonia 77-71 (20-11; 43-32; 61-52)

I tedeschi del Bayern Monaco conquistano tra le mura di casa la seconda vittoria europea battendo il Baskonia. Per tutti i 40’ i padroni di casa controllano il ritmo della gara e raccolgono altri due preziosi punti. Tra i bavaresi spicca Williams autore di 22 punti e per gli spagnoli il miglior realizzatore è Poirier con 24 punti ed 11 rimbalzi.

 

Armani Exchange Milano – Khimki 81-80 (23-20; 39-45; 66-62)

Nella quarta giornata di Eurolegal’Olimpia Milano strappa un successo casalingo di misura contro il Khimki, fondamentale in chiave classifica. Per i meneghini altra grande prestazione di James (25 punti ed 8 assist), trascinatore del gruppo in una gara combattuta fino all’ultimo secondo di gioco. Tra le fila russe ottima prestazione di Mickey con 26 punti. 

 

Olympiakos – Maccabi Tel Aviv 88-80 (18-21; 45-37; 68-57)

I greci dell’Olympiakos ottengono la terza vittoria europea superando in casa il Maccabi Tel Aviv. Dopo un primo quarto favorevole agli israeliani, nei tre periodi successivi l’inerzia della partita passa tutta nelle mani dell’Olympiacos, dal quale emerge Spanoulis con 16 punti. Per gli ospiti buona la prova di Kane con 22.

 

Real Madrid – Buducnost 89-55 (21-15; 44-31; 65-44)

I campioni d’Europa in carica infliggono una pesante sconfitta ai serbi del Buducnost. Sempre al comando della gara, gli spagnoli dettano legge e chiudono con quattro giocatori in doppia cifra, tra i quali si mette in luce Carroll (11 punti). Per la compagine serba non bastano i 13 punti di Gordic.

 

Darussafaka – Barcellona 71-79 (18-23; 40-47; 64-58)

Blitz esterno per il Barcellona sul campo del Darussafaka. Per gli spagnoli si tratta della seconda vittoria consecutiva dopo quella contro il Bayern Monaco. Decisivo nel risultato finale il parziale propiziato dai baschi nell’ultimo quarto (7-21). Sugli scudi per Barcellona Singleton (18 punti), mentre per il Darussafaka è Eric il top scorer (17 punti).

 

Panathinaikos – Zalgiris Kaunas 83-87 dts (13-20; 33-44; 51-58; 76-76)

Non sono bastati i canonici 40’ per decretare un vincitore tra Panathinaikos e Zalgiris. Dopo un overtime la spuntano i lituani trascinati da i 18 punti di Davies e per i greci non sono sufficienti i 22 di Calathes.

 

Gran Canaria – Cska Mosca 91-106 (29-26; 55-52; 77-80)

Il Cska si aggiudica il quarto successo utile consecutivo e rimane imbattuto nella competizione, dopo aver sofferto nel primo tempo contro una coriacea Gran Canaria. Nel secondo tempo la corazzata russa si rialza, guidata da De Colo (22 punti). Per i padroni di casa il migliore è Hannah (17 punti). 

 

 

A cura di Lorenzo Lubrano

Redazione Airball

Finti baskettari che cercano di parlare di pallacanestro. Giornalisti o giornalai? Fate voi. #BeAirBall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *