Portland rovina la festa a Lebron James, i Lakers perdono al debutto

Portland rovina la festa a Lebron James, i Lakers perdono al debutto

Era la partita della notte, quella che tutti stavamo aspettando da mesi. Lebron James ha ufficialmente debuttato con i suoi nuovi colori, il giallo ed il viola di Los Angeles, ovviamente sponda Lakers.

La prima palla a due stagionale, però, viene vinta dai Trail Blazers, anche se sono poi in realtà gli ospiti a siglare il primo mini allungo (6-2). È proprio qui che, improvvisamente, la partita si accende: prima una palla recuperata da parte di LBJ su un rimessa troppo scontata dei Blazers sul quale l’ex Cavs si fionda, per poi inchiodare al ferro in campo aperto. Nell’azione seguente è però Lillard a restituire il favore al 23 gialloviola, prendendo palla dalla sua metà campo e concludendo anche lui al ferro. Detto, fatto, a mettere fine alla discussione ci pensa nuovamente The Chosen One che, seguendo l’esempio di Dame, si fa consegnare la palla per mettersi in proprio, finendo nuovamente con una schiacciata in mezzo all’area.

Al rientro dal time out sono ancora i Lakers a guidare l’incontro, grazie ad un Rondo particolarmente inspirato. I californiani infatti, spingono molto sul pick n roll tra Rondo ed i lunghi, Kuzma e McGee, capitalizzando al meglio ed allungando a metà primo quarto.
I Blazers però, guidati dal solito Damian Lillard, si rifanno sotto e trovano il primo vantaggio (29-31) ad un minuto dalla fine del quarto.

I primi minuti del secondo quarto sono segnati da un basket quasi perfetto di Portland che, subendo poco in difesa e macinando punti in attacco, riesce a portarsi a +10 sui Lakers.
Il quarto scivola poi via così, con i padroni di casa che vanno negli spogliatoi con sole due lunghezze di vantaggio.

 

 

Il secondo tempo si apre con LA ancora costretta ad inseguire, riuscendo però sempre a non scivolare nelle due cifre di svantaggio, restando quindi sempre aggrappata alla partita. Ed è proprio agli sgoccioli del terzo quarto che i Lakers riescono a mettere nuovamente la testa fuori, grazie ad una second unit massiccia, efficace e concreta.  È proprio Josh Hart, sesto uomo stanotte di Walton, a segnare sulla sirena del quarto una tripla fondamentale, che riavvicina i suoi a -2.

Gli ultimi 12 minuti però, consegnato la vittoria a Portland, nonostante in casa Lakers nessuno ha gettato la spugna fino agli ultimi secondi.
Una sconfitta che ci sta per LA, impegnata al debutto contro una squadra già rodata e costruita per i playoff. Forse ai ragazzi di Walton è mancata la pericolosità da tre, arma vincente invece dei Blazers. Nonostante tutto, un buon esordio per Lebron che chiude così la sua prima partita ufficiale in gialloviola con 26 punti, 12 rimbalzi e 6 assist, macchiando la sua prestazione solo con quel 0/4 dalla lunga distanza.

Claudio Rosa

21 anni, studente all'Università Cattolica del Sacro Cuore, aspirante giornalista ma giornalaio per passione, tifoso Lakers nel tempo libero ed amante occasionale dello stretch four.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *