DUNKEST: Consigli 2^ Giornata

DUNKEST: Consigli 2^ Giornata

Ok, ci siamo. Dopo esserci riscaldati con la prima giornata, è ora di cominciare a fare sul serio.
Ecco i consigli per la seconda giornata del Dunkest.

 

GUARDIE

TOP PLAYER:

  • Stephen Curry (18.3) – La partita non è delle più semplici, perché Utah è forse la squadra più attrezzata difensivamente dell’intera lega. Curry però lo conosciamo, sa esaltarsi nelle partite che contano e si, anche se siamo ancora ad ottobre, questi Jazz meritano l’attenzione di GSW.
  • Ben Simmons (17.3) – Philadelphia se la vedrà con gli Orlando Magic, una sfida non proibitiva sulla carta per i ragazzi di Brown. Ben, nelle prime due uscite stagionali, è sembrato già essere in palla facendo registrare anche una tripla doppia contro i Bulls.
  • DeMar DeRozan (13.7) – C’era tanta attesa per il suo debutto in maglia Spurs e lui ha ripagato tutti con una grande prestazione. Il concetto è chiaro, non cambierà la sua filosofia di gioco, ma la adatterà solamente alle esigenze di Popovich. Insomma, un incontro a metà strada che rende felici tutti noi, perché DeMar anche in Texas continua ad essere la solita macchina di punti.

SCOMMESSE:

  • Reggie Jackson (9.9) – I Pistons affronteranno i Bulls, squadra ampiamente alla portata dei ragazzi di Casey. Poi Jackson segna e fa segnare, quindi perché no?

ROOKIE:

  • Trae Young (8.5) – Il motivo è principalmente uno solo, siamo andati semplicemente ad esclusione: Doncic giocherà contro Minnesota, quindi non ci sembrava il caso di consigliarlo.

 

ALI

TOP PLAYER:

  • LeBron James (21.9) – L’esordio con i Lakers l’avete visto tutti si? Ecco, LBJ ha già preso in mano la squadra, ed anche se a vincere sono stati i Blazers poco importa. La prossima sfida dei Lakers è contro i Rockets, ed anche se la testa magari direbbe il contrario, noi puntiamo sul Re.
  • Anthony Davis (21.3) – I Pelicans avranno a che fare con Sacramento, un avversario tutto sommato modesto per una squadra che punta dritto ai playoff. Davis ovviamente è il terminale offensivo di NOLA, ed è una macchina di doppie doppie. Schieratelo.
  • Kevin Love (17.4) – Questa non ve l’aspettavate. I Cavs giocheranno contro Minnesota, ex squadra di Love, ed a marcare il lungo proveniente da UCLA ci sarà spesso Towns, non di certo il miglior difensore della lega. Rischioso, ma intrigante.

SCOMMESSE:

  • Gordon Hayward (9.9) – Ancora lui, continuiamo a consigliarlo. La partita in programma è contro Toronto e, nel peggiore dei casi, il nostro Gordon se la dovrà vedere con Leonard. Qui però parliamo di un giocatore da potenziali 20 punti di media, bisogna dargli fiducia, soprattutto a quel prezzo.

ROOKIE:

  • Kevin Knox (8.6) – Anche qui, la scelta è ricaduta sul giocatore che forse potrebbe avere la giornata più tranquilla: New York sfiderà i Nets, cercando di dar seguito alla W al debutto. Knox ha avuto spazio – e tiri – nel suo esordio, vedremo se si riconfermeranno anche contro Brooklyn.

 

CENTRI

TOP PLAYER:

  • Nikola Jokic (18.5) – Anche qui ci troviamo di fronte ad una macchina da statistiche come ce ne sono poche in Nba. Per prenderlo bisogna sborsare parecchi crediti, ma ne vale la pena. Poi gioca contro i Suns dai…
  • Enes Kanter (13.5) – Allora, lui non è un brutto giocatore, anzi a livello statistico ha anche un suo perché. Il problema è che non diamo neanche un centesimo a questi New York Knicks. Allora perché siamo qui? Beh, giocano contro i Nets, magari ne escono pure bene da questa stracittadina.

SCOMMESSE:

  • Marc Gasol (12.2) – La prima stagionale di Memphis è stata tremenda, un film dell’orrore ambientato in un palazzetto dello sport. Ora però incontreranno gli Hawks, con Gasol che dovrà fare i conti col modesto – non ce ne voglia – Alex Len. Può essere un accoppiamento interessante.

ROOKIE:

  • Mohamed Bamba (8.8) – Tra i rookie a disposizione, abbiamo scelto Bamba per la partita che dovrà giocare: Orlando vs Charlotte, il che vuol dire che Mo dovrà fare i conti con uno tra Byombo e Zeller. Ci può stare, il centro dei Magic potrebbe uscirne bene.

 

Claudio Rosa

21 anni, studente all'Università Cattolica del Sacro Cuore, aspirante giornalista ma giornalaio per passione, tifoso Lakers nel tempo libero ed amante occasionale dello stretch four.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *