DUNKEST: Consigli 1^ Giornata

DUNKEST: Consigli 1^ Giornata

La nuova stagione NBA è veramente vicina e con lei inizierà anche un’altra stagione molto attesa: quella del Dunkest.

Avrete letto decine di opinioni, statistiche di ogni tipo, avrete controllato i profili Instagram di ogni giocatore, e allora ci proviamo anche noi: questi sono i nostri consigli (da prendere con le pinze) per la prima giornata.

 

GUARDIE

TOP PLAYER:

  • Chris Paul (16.5) – La prima dei Rockets non sarà proibitiva, in casa contro i Pelicans. Su Harden (21.0) molto probabilmente sarà in marcatura Holiday, quindi, CP3 avrà maggior libertà. Payton alla prima con NO potrebbe soffrirlo e non poco
  • Victor Oladipo (13.5) – Dopo la straordinaria passata stagione Dipo vuole confermarsi e il cammino dei suoi Pacers ripartirà dalla sfida casalinga ai Grizzlies (non irresistibili lo scorso anno). Il suo personale duello sarà con Temple, non impossibile insomma.
  • Donovan Mitchell (13.0) – La sorpresa dello scorso anno non vuole smettere di sorprendere, quale modo migliore se non ripartendo da una franchigia ancora in fase di assestamento come i Sacramento Kings?

SCOMMESSE:

  • Jamal Murray (9.7) – A questa cifra può essere un’affarone; la passata stagione ha chiuso sfiorando i 17 punti di media con ottime medie al tiro (50% da 2, 38% da 3 e 90% ai liberi), quest’anno riparte da titolare e alla prima incontra i Clippers, le cui gerarchie del backcourt non sono ancora chiare.

ROOKIE:

  • Trae Young (8.5) – Sì, il cuore dice Luka Doncic (che comunque vi consigliamo), però Atlanta giocherà con New York, non i primi della pista per intenderci. Se volete provare ad azzardarlo, questa è la volta buona (forse).

 

ALI

TOP PLAYER:

  • Giannis Antetokounmpo (20.0) – Costa tanto, indubbiamente, ma ci sarà un motivo: migliora di anno in anno e Middleton ha dichiarato che quest’anno farà male anche da tre; in più l’esordio è contro gli Hornets. Serve altro?
  • Blake Griffin (15.8) – Avrà il compito di trascinare i Pistons ai play-off e per farlo deve partire subito bene. Comincerà con i Nets, non proprio il banco di prova perfetto, ma il modo giusto per mettere benzina nel serbatoio.
  • Danilo Gallinari (11.0) – Lo scorso anno è stato un vero e proprio calvario. La stagione che sta per iniziare, invece, sembra essere cominciata con il piede giusto, grazie alle buone indicazioni date dalla pre-season. L’esordio dell’azzurro sarà con il suo passato, Denver, e lui può essere decisivo.

SCOMMESSE:

  • Gordon Hayward (9.9) – In pre-season ha dimostrato di essere tornato, certo è che i dubbi sulla sua tenuta fisica a questo livello dopo un anno di stop peseranno. Il nostro consiglio è quello di prenderlo, visto che potrebbe essere anche una futura ottima plusvalenza.

ROOKIE:

  • Kevin Knox (8.6) – Se per le guardie abbiamo consigliato Trae Young per l’esordio soft, lo stesso discorso vale anche per il rookie newyorkese. Il cervello direbbe Marvin Bagley, chiamata numero 2, che però incontrerà la difesa di ferro di Utah. E allora anche qui, se volete rischiarlo questa è la volta buona (forse).

 

CENTRI

TOP PLAYER:

  • Dwight Howard (13.7) – Comincia l’ennesima nuova avventura per “Superman”. Lo scorso anno ha fatto bene a Charlotte, quello che sta iniziando invece può completamente rilanciarlo. Nella Capitale arriveranno gli Heat e lui, nello scontro con un Whiteside in netta difficoltà, potrebbe fare bene.
  • Jonas Valanciunas (11.1) – Per il centro lituano questo deve essere l’anno della definitiva consacrazione. Nella prima uscita stagionale si troverà di fronte i Cavs del post-LeBron, riuscirà a sfruttare l’occasione?

SCOMMESSE:

  • Brook Lopez (8.6) – A Milwaukee serviva un centro con punti nelle mani e lo hanno trovato nell’ex Nets e Lakers. Sarà il titolare e nella prima uscita stagionale contro Charlotte potrebbe far vedere perchè in carriera è andato per sei volte sopra i 18 punti di media stagionali.

ROOKIE:

  • Mohamed Bamba (8.8) – Con i rookie abbiamo deciso di sbizzarrirci e vi consigliamo la matricola di Orlando, anche perchè Ayton alla prima uscita se la vedrà contro i Mavs e con DeAndre Jordan, non proprio il più facile dei clienti. Per Bamba, invece, ci saranno gli Heat e Whiteside, sulla carta più agevoli.

Alessandro Colonnello

21 anni. Studente di Economia al secondo anno con la passione per lettura, film e, soprattutto, basket. Finto giornalaio amante dei San Antonio Spurs e con un debole per Rajon Rondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *