SERIE A – Venezia e Varese all’ultimo respiro, Cremona e Bologna corsare in trasferta

SERIE A – Venezia e Varese all’ultimo respiro, Cremona e Bologna corsare in trasferta

Nella prima giornata 1° Giornata di campionato Milano, Avellino, Reggio Emilia, Venezia, Pesaro e Varese vincono tra le mura amiche. Cremona e Bologna invece passano in trasferta. 

 

Sidigas Avellino – Red October Cantù 98-81

La Sidigas Avellino sul campo neutro del PalaCarrara a Pistoia conquista il primo successo stagionale contro i lombardi di Cantù. I ragazzi di coach Nenad Vucinic allungano nel punteggio e controllano poi il ritmo della gara, senza troppe difficoltà. Per i biancoverdi ben cinque giocatori in doppia cifra. Miglior marcatore del match, l’ex Sassari Caleb Green autore di 32 punti. Ai brianzoli non bastano i 19 di Ike Udanoh per evitare il primo k.o. stagionale.

Parziali: (32-20-58-46, 80-65)

 

Dolomiti Energia Trentino – Vanoli Cremona 99-104 dts

Alla BLM Group Arena di Trento la Vanoli Cremona passa contro la Dolomiti dopo due tempi supplementari. Non sono bastati infatti 40’ per decretare il vincitore. Nel primo tempo la squadra di coach Sacchetti va negli spogliatoi avanti di sei lunghezze, ma nel secondo i padroni di casa riescono rimontare e a chiudere sul 77 pari. Nel primo overtime il match rimane molto equilibrato, mentre nel secondo i lombardi sono più lucidi e conquistano  i primi due punti in classifica. Top scorer per la Vanoli Cremona un super Wesley Saunders realizzatore di ben 29 punti.  In casa Trento non bastano i 19 di Nikola Radicevic.

Parziali: (15-19,31-37, 52-56)

 

Grissin Bon Reggio Emilia – Banco di Sardegna Sassari 85-77

Nell’anticipo delle 17.00 la Grissin Bon Reggio Emilia conquista il successo contro i sardi grazie ad una convincente prova di Julio Riccardo Ledo, realizzatore di 22 punti. Ai ragazzi di coach Esposito non bastano i 18 Terran Petteway e di Jack Cooley. Dopo aver chiuso in vantaggio la prima frazione, la Reggiana è costretta ad inseguire nella seconda. Nel secondo tempo la sfida rimane molto bilanciata, ma alla fine a spuntarla e la compagine biancorossa.

Parziali: (21-16, 38-43, 62-63)

 

Armani Exchange Milano – Happy Casa Brindisi 103-92

Tra le mura amiche del Mediolanum Forum di Assago, i campioni d’Italia battono Brindisi in una gara molto spettacolare ad alto punteggio. Dopo un primo tempo all’insegna dell’equilibrio, Milano archivia il discorso nel terzo periodo con un decisivo parziale di 34-20. Nell’ultimo quarto l’Armani Exchange gestisce il vantaggio e vince il match. Per i ragazzi di coach Pianigiani ben sei giocatori in doppia cifra. Top scorer dei milanesi Mike James con 20 punti. Ai pugliesi non bastano i 19 di Adrian Banks di John Brown.

Parziali: (25-24, 47-48, 81-68)

 

Umana Reyer Venezia – Fiat Torino 76-75 dts

Dopo i due overtime disputati a Trento, anche a Venezia, in quel del Taliercio per decretare la squadra vincitrice c’è bisogno di un’ overtime. Dopo 40’ molto equilibrati, la Reyer nel supplementare riesce a essere più solida e concreta rispetto alla Fiat e conquista la vittoria. Per i veneziani il miglior realizzatore è MarQuez Haynes con 17. Ai piemontesi servono i 13 di Tony Carr e di Tekele Cotton. Nel post gara coach Larry Brown annuncia il suo ritorno momentaneo negli USA per dei controlli medici, non comunicando però quando e se ritornerà sulla panchina della Fiat.

Parziali: (14-18, 38-35, 52-51)

 

VL Pesaro – Oriora Pistoia 83-77

La compagine marchigiana comincia la stagione con una vittoria importantissima in chiave salvezza, battendo di sei punti Pistoia. Dopo un primo tempo condotto dalla squadra ospite, nella seconda parte della gara, i pesaresi riescono a mettere la testa avanti, regalando un bel successo ai propri tifosi. Per la VL buona prova di James Blackmon, che mette a referto 21 punti. Alla compagine toscana sono vani i 20 di Kerron Johnson.

Parziali: (18-23, 39-43, 57-58)

 

Openjobmetis Varese – Germani Basket Brescia 81-80

Nel derby lombardo tra Varese e Brescia, la squadra di coach Attilio Caja “vendica” l’eliminazione dei playoff vincendo al fotofinish con la “bomba” di Ronald Moore, che fa impazzire il popolo varesino e regala ai suoi il successo. Per la Leonessa arriva la quarta sconfitta consecutiva tra Italia ed Europa. Ai bresciani non bastano i 20 di Jordan Hamilton, sempre più leader di questa squadra. Per i padroni di casa, super prestazione di Aleksa Avramovic che ha chiuso con 30 punti.

Parziali: (21-22, 43-41, 66-64)

 

Alma Trieste – Virtus Segafredo Bologna 88-92

Nel posticipo di serata la Virtus Bologna espugna il PalaRubini e passa contro la neopromossa Trieste. Dopo un’ottimo primo tempo chiuso con dodici lunghezze di vantaggio, nella ripresa l’Alma con tanto orgoglio impatta sul 65 pari, non riuscendo però a ottenere la vittoria. La banda di coach Sacripanti, infatti riesce a centrare il primo successo. Per Trieste miglior marcatore Justin Knox con 16 punti. Per le V nere show di Kevin Punter, autore di 29 punti

Parziali: (19-27, 39-51, 65-65)

Redazione Airball

Finti baskettari che cercano di parlare di pallacanestro. Giornalisti o giornalai? Fate voi. #BeAirBall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *