PAGELLONE: EP.27 – PORTLAND TRAIL BLAZERS

PAGELLONE: EP.27 – PORTLAND TRAIL BLAZERS

VOTO: 5

Cercavate una squadra che non ha fatto praticamente nulla in questa estate? Siete nel posto giusto.
Strano ma vero, i Portland Trail Blazers, a causa di una situazione economica piuttosto bloccata, hanno preferito prendere qualche mese di vacanza piuttosto che stare dietro a quel mondo noioso del mercato Nba.

Portland-Nurkic ancora insieme.

L’estate di Portland la possiamo riassumere grossomodo in due punti:
Il primo nodo, e anche l’unico da sciogliere, era quello relativo a Jusuf Nurkic, che era sul mercato come RFA e che ha poi trovato l’accordo con i Blazers. Il contratto firmato dal centro è un quadriennale da 48 milioni di dollari totali.
Mossa importantissima e obbligatoria per la franchigia dell’Oregon che, così facendo, potrà contare su un giocatore che, dopo una stagione di apprendistato, ha notevolmente aiutato la squadra nello scorso anno viaggiando a 14.3 punti e 9 rimbalzi a partita in 79 partite.

Il secondo punto riguarda invece il mercato in entrata, molto scarno a dir la verità. La lista dei nuovi arrivati è particolarmente breve, ed è composta soltanto da Nik Stauskas e Seth Curry, entrambi Free Agent. Se la scelta di puntare sul canadese risulta abbastanza incomprensibile, dato che in tre anni di Nba non ha ancora trovato praticamente spazio, è più affascinante ed intrigante quella relativa al fratello di Steph che, sebbene non abbia giocato la passata stagione a causa di un intervento chirurgico per riparare una frattura da stress alla gamba sinistra, può diventare un’arma letale dalla panchina.

Dame Time (Credits: Sports Illustrated)

E poi basta, il mercato di Portland finisce qui. La squadra è rimasta la stessa della scorsa annata, quando i Blazers conclusero la RS al terzo posto, miglior risultato per la franchigia dalla stagione 1999-2000. Migliorare questo risultato è difficile, considerando il livello sempre più alto ad Ovest. Bisognerà fare i salti mortali per conquistare un buon piazzamento nei playoff, e sperare che sia sempre Dame Time.

 

QUINTETTO: Lillard – McCollum – Harkless – Aminu – Nurkic

Claudio Rosa

21 anni, studente all'Università Cattolica del Sacro Cuore, aspirante giornalista ma giornalaio per passione, tifoso Lakers nel tempo libero ed amante occasionale dello stretch four.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *